Pablo Armero arrestato a Miami: violenze sulla moglie

Pablo Armero ha maltrattato la moglie durante una vacanza in Florida: il calciatore dell'Udinese non è nuovo a questi gesti esecrabili. Salterà la Copa America.

Armero, giocatore esenidU

67 condivisioni 6 commenti

di

Share

Il calcio è una bella prigione. Questo sport catalizza l’attenzione di tutto il mondo, ma talune volte in negativo. Alcuni calciatori sono esempi positivi soltanto nel rettangolo verde, perché quando escono dal campo commettono gesti deplorevoli. E quest’oggi, purtroppo, i riflettori della cronaca sono tutti su Pablo Armero.

Il giocatore dell’Udinese è stato arrestato in un hotel a Miami. E il motivo è dei più miserevoli: violenza domestica, nei confronti della sua inerme compagna. Strani rumori e urla di terrore, così i vicini della stanza del colombiano decidono di chiamare la polizia. All’arrivo nella camera di Armero, gli agenti hanno spiegato di aver trovato la donna in lacrime e con una parte di capelli strappata.

 Armero si giustifica:

E’ stata lei a chiedermi di tagliarle i capelli

L’alibi del calciatore non regge. L’accusa è forte, e il racconto della donna sembra inchiodare Armero.  I due erano usciti a bere assieme, ma al rientro in albergo il colombiano avrebbe perso la testa: dopo la serata alcolica, una volta in camera, la donna avrebbe declinato le avances del fidanzato, scatenando in lui un’ira improvvisa. Il calciatore, da quanto emerso, avrebbe afferrato violentemente la compagna per i capelli, per poi tagliarli con una macchinetta.

I poliziotti hanno subito arrestato Armero, poi rilasciato previo pagamento di cauzione. In attesa dell’udienza in tribunale si attendono ulteriori sviluppi.

Il colombiano, in vacanza in Florida, non è nuovo a questi atti esecrabili. La fedina penale di Armero non è delle più pulite. In ordine cronologico, il calciatore dell’Udinese, l’anno scorso, fu colto dalla moglie al cospetto di due prostitute. Non solo, già ad Udine, nel 2011, fu denunciato per guida in stato di ebbrezza, opponendo resistenza ai pubblici ufficiali. Insomma, al momento Armero inizierà a scontare la sua pena rinunciando alla spedizione della Copa America assieme alla sua Colombia.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.