Akinfenwa: "Se avete un lavoro per me, scrivetemi su WhatsApp"

Akinfenwa, dopo aver guidato il suo Wimbledon alla vittoria dei playoff, andrà in scadenza di contratto e sarà senza squadra. Cosi ha lanciato l'appello a chi fosse interessato a un attaccante "di peso"

1k condivisioni 188 commenti

di

Share

Un'altra finale da protagonista. Sebbene abbia giocato appena 15 minuti (25 se consideriamo i 10 di recupero), Adebayo Akinfenwa è riuscito ancora una volta a fare la differenza. Entra in campo sullo 0-0 e con l'incombente spauracchio dei tempi supplementari. Dopo appena tre minuti i Dons vanno in vantaggio con la perla di Lyle Taylor e la chiudono al 99' minuto proprio grazie a un calcio di rigore di "The Beast" Akinfenwa

Per il club un traguardo storico: dopo che la sede del vecchio Wimbledon FC (ora MK Dons FC) fu spostata su richiesta della società e in seguito all'approvazione della FA, nella cittadina inglese di Milton Keynes, a 100 km di distanza dal quartiere londinese di cui i Dons erano originari, i tifosi si ribellarono e presero subito le distanze da quello che non riconoscevano più come il loro club. Fondarono cosi nel 2002 l'AFC Wimbledon, e dopo essere ripartiti dai bassifondi delle categorie del calcio inglese, hanno ottenuto ieri la prima storica partecipazione al campionato di League One. E non è finita qui: in seguito alla retrocessione dell'MK Dons dalla Championship, la prossima stagione aspettiamoci di assistere a un caldissimo doppio derby

Adebayo Akinfenwa festeggia a Wembley

Per Akinfenwa, invece, una carriera da incorniciare. Nonostante le critiche per la sua stazza e il suo peso, per molti ritenuti inadeguati al gioco del calcio, il 34enne è riuscito a totalizzare 506 presenze e 160 gol. Un professionista serio, che ha sempre dato il 100% quando è stato chiamato in causa. La conferma del diretto interessato nell'intervista post match a Wembley:

Mi dicevano che non ero adatto a questo sport e ora guardatemi: sono qui a Wembley, dopo aver vinto una finale playoff davanti a 60mila persone, e ho segnato uno dei gol decisivi. Credete sempre nei vostri sogni e vedrete che prima o poi si realizzeranno. 

E po continua: 

Tecnicamente ora sono senza lavoro. So che non è facile per un "vecchietto" come me, ma agli allenatori interessati alla mia figura dico: non abbiate paura di contattarmi su whatsapp, sono pronto a considerare qualsiasi offerta.

Un campione dentro e fuori dal campo, che è riuscito, nel suo piccolo, a lasciare il segno per l'ennesima volta. 

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.