Real Sociedad-Real Madrid 0-1: ci pensa Bale, ma che fatica all'Anoeta!

La squadra di Zidane soffre terribilmente i baschi per 80 minuti, ma un colpo di testa del gallese porta i Blancos momentaneamente al primo posto in classifica.

1k condivisioni 33 commenti

di

Share

La pazienza è la virtù dei forti. Ne sa qualcosa il Real Madrid di Zinedine Zidane, riuscito a vincere in casa della Real Sociedad grazie a un gol di Bale nei minuti finali di un match molto fisico e difficilissimo, per di più senza gli infortunati Cristiano Ronaldo e Benzema. Per il Real tre punti che valgono il primo posto momentaneo in Liga in attesa delle gare di Atletico (alle 18.15 contro il Rayo) e Barcellona (ore 20.30 a Siviglia contro il Betis). Mercoledì la semifinale di ritorno di Champions League contro il Manchester City, ma per sapere se ci saranno Benzema e soprattutto CR7 si dovrà attendere fino all'ultimo e servirà, ancora una volta, tanta pazienza.

La cronaca della partita

Inizio di gara tranquillo, quello andato in scena all'Anoeta. Le due squadre sembrano infatti studiarsi, giocando molto a centrocampo. La prima occasione del match capita al nono minuto sui piedi di James Rodriguez, ma Geronimo Rulli è bravo a chiudere lo specchio. Pochi minuti dopo è Bale, su angolo battuto dal diez colombiano, a sfiorare il vantaggio con un colpo di testa finito a lato di pochissimo. Gara che rimane comunque abbastanza bloccata per via dell'ottima organizzazione dei baschi, bravi nel chiudere gli spazi alle Merengues. Serve dunque pazienza agli uomini di Zidane, per vincere questa importantissima partita. Ospiti che vanno ancora ad un passo dal gol al 40' quando Nacho sfonda dalla sinistra, arriva in area di rigore, calcia in porta ma viene fermato da una deviazione della difesa basca. 

La ripresa

Fatica molto anche all'inizio della seconda frazione, la squadra di Zizou. La prima emozione arriva al 57' quando Bale, al termine di un'azione confusa in area, calcia in porta da due passi ma sbatte incredibilmente su Rulli, sensazionale nella respinta con il piede. Gara che prosegue sui binari della fisicità, lasciando dunque meno spazio allo spettacolo. La Casablanca appare una squadra stanca e priva di idee, certamente a causa delle assenze di Ronaldo e Benzema ma anche per il finale di stagione a dir poco dispendioso. A circa un quarto d'ora dal termine i Blancos vanno vicini al vantaggio con il neo entrato Jesé, ma ancora una volta Rulli è decisivo. Pallone che sembra davvero non voler entrare per il Madrid. È ancora Jesé ad impensierire il portiere avversario qualche minuto più tardi con un destro a giro da fuori area. Ma quando mancano 10 minuti al termine, la partita si sblocca grazie a Gareth Bale: sulla palla messa in mezzo da Lucas Vazquez, il numero 11 gallese prende l'ascensore e di testa la manda all'incrocio dei pali, siglando il suo 19esimo gol in questa Liga (il nono di testa). La reazione dei padroni di casa non arriva, i tre punti vanno al Real che sale momentaneamente in vetta alla Liga. Adesso la testa può andare alla semifinale di ritorno di Champions contro il Manchester City, quando i Blancos proveranno ad acciuffare la seconda finale in tre anni.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.