Betis-Barcellona, Luis Enrique: "Ho buone sensazioni"

Al Benito Villamarín i blaugrana sono attesi dalla terzultima delle finali che li separano dalla vittoria della Liga. Il Betis cerca una vittoria per cancellare la sconfitta nel derby.

L'allenatore del Barcellona, Luis Enrique

78 condivisioni 1 commento

di

Share

Questa sera al Benito Villamarin Betis e Barcellona si affronteranno per la centesima volta nella storia. I precedenti sono tutti a favore della squadra blaugrana con 59 successi a fronte delle 20 vittorie dei padroni di casa. L'ultima vittoria degli andalusi risale al marzo del 2008, quando s'imposero con il risultato di 3-2. Ex della partita sarà Martìn Montoya, in prestito dal Barcellona fino al termine della stagione.

I 41 punti in classifica del Betis garantiscono la permanenza in Liga anche per la prossima stagione, pertanto la squadra di Juan Merino avrà la testa sgombra da qualsiasi preoccupazione. La banda di Luis Enrique è reduce da due goleade esagerate, 14 gol segnati tra Deportivo La Coruña e Sporting Gijon che dimostrano quanto i blaugrana siano completamente concentrati sull’obiettivo finale e si siano messi alle spalle il blackout di aprile.

Merino cerca il riscatto dopo la sconfitta nel derby con il Siviglia (2-0):

Vogliamo fare una grande partita perché siamo reduci dalla sconfitta nel derby, non ci interessa dare fastidio al Barcellona. Vogliamo vincere indipendentemente che si tratti del Barça, dell’Atlético Madrid o del Real Madrid. L’unico modo per rimediare alla sconfitta con il Siviglia è vincere la prossima partita.

Juan Merino non potrà contare sugli infortunati Juan Manuel Vargas, Cristiano Piccini e Didier Digard, mentre ha recuperato Bruno Gonzalez che ha smaltito la botta al piede.

Luis Enrique sa che non è ammissibile nessun risultato differente dalla vittoria:

Ho delle sensazioni molto buone e un obiettivo chiaro, battere il Betis. Da quando è arrivato in panchina, Merino ha trasformato la squadra. Giocano in modo semplice ma efficace. Avranno il pubblico dalla loro parte ma questo non cambia il nostro obiettivo. Loro sono salvi, in base alla mia esperienza so che questo può essere uno stimolo oppure avere un effetto contrario, ma a noi non interessa perché abbiamo l’obbligo di vincere. La squadra è motivata e l’ambiente è carico. Sono ottimista per il finale di stagione.

Nel Barcellona saranno certe le assenze di Sergi Samper e Thomas Vermaelen, Mathieu si è riaggregato al gruppo ma non sarà convocato.

Le probabili formazioni

Betis (4-2-3-1): Adan; Molinero, Westermann, Pezzella, Montoya; N’Diaye, Petros; Musonda, Caballos, Joaquin; Ruben Castro. All. Juan Merino.

Barcellona (4-3-3): Bravo; Dani Alves, Piqué, Mascherano, Alba; Rakitic, Busquets, Iniesta; Messi, Suarez, Neymar. All. Luis Enrique.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.