Liga, Atlético Madrid-Rayo Vallecano 1-0: Griezmann vale 3 punti!

Ai Colchoneros basta un gol del francese per tornare in vetta alla Liga, in attesa che il Barcellona affronti il Betis. Real Madrid ricacciato al secondo posto.

867 condivisioni 24 commenti

di

Share

Un primo tempo sottotono, poi l’Atlético Madrid si sveglia con Griezmann. Il francese trova l’unica rete del match contro un Rayo Vallecano mai pericoloso e adesso a rischio retrocessione. Altri tre punti in cascina per i Colchoneros, che mettono così pressione al Barcellona e rispondono al Real Madrid. A due giornate dalla fine la Liga è più aperta che mai.

Poche emozioni

I primi minuti sono incoraggianti per l'Atletico Madrid, al 5’ Correa ha subito un'occasione importante: Amaya combina un disastro regalando palla a Vietto, appoggio per il numero 16 biancorosso che mira l’angolino lontano, ottima la riposta di Juan Carlos. Al 12’ è ancora l’argentino il più pericoloso in area: di tacco supera un difensore, il suo tiro debole però non crea problemi. I ritmi scendono, tanti gli errori soprattutto a centrocampo. Al 23' il Rayo Vallecano si affaccia per la prima volta dalle parti di Oblak, Miku controlla e calcia senza pensarci due volte, il portiere dei Colchoneros blocca centralmente. Simeone guarda il match agitato dalla tribuna, non è il suo solito Atlético Madrid. 

Griezmann, l’uomo in più

Dentro Koke, fuori Gabi. Il pubblico sugli spalti non molla e continua a cantare. E fa bene, perché il Rayo mette paura: Oblak disinnesca due tiri, prima di Javi Guerra e poi di Quini. L’Atlético manda dentro Griezmann e Torres per gli spenti Oliver Torres e Vietto: meno di un minuto, siamo al 55’ e il francese con un sinistro da fuori area sigla l’1-0. Per l'ex Real Sociedad è il 43esimo gol (21 in Liga) con la maglia dei Colchoneros, eguagliato Diego Costa. L’artiglieria pesante è entrata e si vede. La squadra di Paco Jemez ci crede sempre meno, il Niño al 70' ha l’occasione per il raddoppio ma si fa ipnotizzare da Juan Carlos. Gli assalti degli ospiti sono poca roba, gli uomini di Simeone staccano la spina e con la mente sono già proiettati al ritorno di Champions League contro il Bayern Monaco. Ma in Liga si continua a sognare.
 
 

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.