Everton-Bournemouth 2-1: Baines regala la vittoria ai Toffees

Nell'ostile atmosfera di Goodison Park, l'Everton ritrova la vittoria battendo il Bournemouth 2-1 grazie ai gol di Cleverley e Baines.

141 condivisioni 1 commento

di

Share

In un Goodison Park spettrale, complice la protesta dei tifosi contro il tecnico Roberto Martinez, l'Everton tornano a vincere in Premier League battendo il Bournemouth di Eddie Howe per 2-1. All'iniziale vantaggio di Cleverley rispondono gli ospiti con Pugh. Nella ripresa è il veterano Leighton Baines a sfruttare un bel cross di Lennon e regalare i tre punti ai padroni di casa. Prima del match, emozionante e toccante tributo di tutto lo stadio ad alcuni rappresentanti delle famiglie delle vittime della strage di Hillsborough

La cronaca della partita

Inizio di partita a ritmi altissimi: al 7' Cleverley riceve al limite da Barkley, si sistema il pallone sul mancino e calcia rasoterra verso la porta sorprendendo Boruc: 1-0. Tempo che le squadre si risistemino e le Cherries pareggiano: Wilson crossa al centro dalla destra, King colpisce malissimo ma sul pallone vagante si avventa Pugh che batte Robles. Fino all'intervallo poi, partita molto tattica e ritmi bassi, ne risente lo spettacolo.

La ripresa

Il secondo tempo segue la falsa riga del primo, almeno per i primi venti minuti. Al 64', infatti, l'Everton torna in vantaggio: Lennon crossa rasoterra dalla destra, la palla attraversa tutta l'area e arriva sui piedi di Baines che colpisce a botta sicura e batte Boruc. A questo punto i Toffees si spengono e gli ospiti prendono in mano le redini del gioco. Nel finale, prima Stanislas e poi King vanno vicinissimi al pareggio ma le loro conclusioni sfiorano di poco la porta difesa da Robles. 

Dopo sette partite, torna a vincere in Premier League l'Everton di Roberto Martinez. Tre punti che servono a poco ai fini della classifica, ma che placano momentaneamente le polemiche nei confronti dell'allenatore spagnolo. Sconfitta indolore per il Bournemouth, oramai salvo e privo di ambizioni, se non quella di onorare fino alla fine il campionato.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.