Rashford a Euro 2016? Roy Hodgson: "Non lo escludo, mi ha impressionato"

Il ct della Nazionale inglese si è detto molto colpito dal giovane attaccante del Manchester United. "Portarlo agli Europei? È difficile, ma non lo escludo".

Marcus Rashford

411 condivisioni 1 commento

di

Share

Gioca a calcio con la personalità di un veterano, Marcus Rashford, e non sembra nemmeno vero che abbia esordito nella prima squadra del Manchester United meno di due mesi fa, a 18 anni compiuti da pochi mesi. Già, era solo il 25 febbraio scorso, quando, anche a causa dell'infortunio di Rooney, Louis van Gaal schierò, un po' a sorpresa, quel ragazzone al centro dell'attacco nel match di ritorno di Europa League contro il Midtjylland. C'era da ribaltare il poco onorevole 2-1 dell'andata in Danimarca e anche all'Old Trafford le cose non si erano messe bene, con i danesi già in vantaggio prima della mezz'ora e il pareggio che era arrivato solo su autogol.

Ma nel secondo tempo ci aveva pensato il ragazzo a suonare la carica: con due reti in poco più di dieci minuti, Marcus si era caricato la squadra sulle spalle e aveva aperto la porta alla goleada per la qualificazione. Tre giorni dopo van Gaal lo ha fatto esordire in Premier League in un pomeriggio di gala all'Old Trafford. Con la sfrontatezza e la leggerezza della sua età, Rashford ha rifilato due reti anche all'Arsenal portando i Red Devils alla vittoria per 3 a 2.

Da allora il magazziniere dello United gli ha messo il nome sull'armadietto e lui la prima squadra non l'ha più lasciata, nemmeno quando è rientrato Rooney. Sette gol in 13 match fra Premier League e coppe sono il suo biglietto da visita. Un biglietto che qualcuno ha recapitato a Roy Hodgson, alle prese con la compilazione della lista dei giocatori da portare agli Europei: 

Sono sinceramente impressionato da Rashford, ma non so se sia il tempo giusto per portarlo a Euro 2016, mi sembra un po' difficile.

Ha commentato il ct della Nazionale inglese, preoccupato, forse, che l'eccessivo carico di responsabilità possa finire per bruciare Marcus. Va detto, poi, che là davanti a Hodgson le opzioni non mancano. Da Vardy a Kane, da Rooney a Sturridge, da Welbeck a Carroll, il reparto appare ben coperto e potrebbe consentire a Rashford di arrivare alla maglia della Nazionale con maggiore tranquillità.

Rashford ha segnato anche il gol della vittoria nel derby col Manchester City

Certo che se il ragazzo continuasse a segnare e, soprattutto, a dare forti segnali di maturità - tattica, tecnica e fuori dal campo - mister Roy potrebbe accantonare i legittimi scrupoli:

Se chiamassi lui, dovrei lasciare fuori qualcuno che in questo momento ha più ragione di essere chiamato. Però sarebbe sciocco dire a priori "no, non lo chiamerò", anche perché sono sicuro che lui potrebbe fare bene. Diciamo che non lo escludo, non si sa mai.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.