Paul Pogba: Raiola apre al rinnovo con la Juventus

Il procuratore del nazionale francese per la prima volta si dice disposto a valutare un prolungamento del contratto con i bianconeri.

Il centrocampista della Juventus, Paul Pogba

579 condivisioni 52 commenti

di

Share

Ormai Marotta neanche risponde più, stanco di ribadire ogni volta che è ferma volontà della Juventus trattenere Paul Pogba. Almeno una volta al mese – è quasi inevitabile – sulla stampa rimbalzano notizie di questa o quell’altra società pronta a fare follie pur di averlo in squadra.

E una follia serve per davvero, perché la valutazione del centrocampista la Juventus l’ha fatta tempo fa e da quel giorno non si è deprezzata di un centesimo: premesso che il francese è al centro del progetto Juve, chi vuol sedersi a trattare farà bene ad avere in tasca un assegno da 100 milioni.

Di Pogba, e non solo, ha parlato Raiola: in assenza di un progetto alternativo la Juve può anche invitarlo in sede per discutere del rinnovo della stella francese (l’attuale contratto scade a giugno 2019). È la prima volta che Raiola apre al prolungamento del rapporto tra i bianconeri e il suo assistito, è un aspetto da non sottovalutare.

Quando si scambiano due chiacchiere con Raiola, prima o poi il discorso finisce su Ibrahimovic. L’attaccante è in scadenza di contratto con il PSG, che a differenza di Lavezzi (già impacchettato e spedito in Cina) e Cavani, farebbe ancora tutto il possibile per trattenerlo all’ombra della Torre Eiffel. Ibra non scarta l’ipotesi ma si guarda intorno. Sono tante le offerte pervenute in questi mesi all’attaccante, che Raiola paragona a

Brad Pitt quando interpreta Benjamin Button, l’uomo che ringiovanisce giorno dopo giorno

Per il super procuratore, Ibra può giocare altri 5 anni a grandi livelli. In Cina sono pronti a ricoprirlo d’oro ma la destinazione non sembra gradita. Del resto come ha confermato il suo agente, il gigante del PSG ha ricevuto offerte da tutti top club europei, anche dall’Italia da parte di Milan, Inter e Napoli. Su quest’ultima eventualità, Raiola ha fatto capire che non ci sono i presupposti per avviare una trattativa:

Lì sono solo bravi a fare i film.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.