I cinque momenti indimenticabili della storia del Clasico

Dal 2-0 per il Real Madrid nell'anno del Capello bis, passando per la manita del Barcellona, fino alla standing ovation del Bernabeu per Ronaldinho.

199 condivisioni 4 commenti

Share

Il ritorno di Capello - Real Madrid-Barcellona 2-0, 22/10/2006

Apre Raul, chiude van Nilstelrooij: il Real Madrid si prende il Clasico e accorcia in classifica sulla coppia di testa formata da Barcellona e Valencia. E a fine stagione sarà una vittoria pesantissima, perché il Real finirà a pari punti proprio con i blaugrana (76) e vincerà la Liga grazie ai risultati negli scontri diretti (2-0 e 3-3 nel ritorno del Camp Nou).

Il trionfo blaugrana - Real Madrid-Barcellona 2-6, 02/05/2009

E pensare che il Real Madrid era passato pure in vantaggio con Higuain. Ma dopo quel gol, il Barcellona si scatena e recapita a domicilio una severa lezione ai Blancos. Una vittoria decisiva per il campionato, perché consentirà ai blaugrana di allungare a +7 proprio sul Real Madrid, a quattro giornate dal termine della Liga.

Tre volte Messi al Bernabeu - Real Madrid-Barcellona 3-4, 23/03/2014

Leo Messi si prende il palcoscenico dispensando gol e assist. Inutile la doppietta di Benzema e il rigore (contestato) di Cristiano Ronaldo. Con quella vittoria i blaugrana si riportarono a ridosso del Real Madrid in classifica, a un solo punto di distanza. Ma in quella stagione tra i due litiganti.... s'impose l'Atletico Madrid di Diego Simeone.

La Manita - Barcellona-Real Madrid 5-0, 29/11/2010

Il Real Madrid di José Mourinho è annichilito dallo strapotere del Barcellona. I blaugrana stravincono e superano in testa alla classifica i Blancos: una partita difficile da dimenticare.

Dinho da standing ovation - Real Madrid-Barcellona 0-3, 19/11/2005

Il pubblico del Bernabeu è esigente, a volte spietato, ma ha una grande qualità, innegabile: ama il bel calcio e riconosce il valore dei grandi campioni. Così, quando Ronaldinho mette a segno la sua straordinaria doppietta in quel Clasico di oltre dieci anni fa, i tifosi del Real Madrid non possono far altro che alzarsi in piedi e applaudire il brasiliano.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.