Barcellona-Real Madrid: è Clasico anche sui social network

I blaugrana sono il club più seguito al mondo, secondi i Blancos. Ma Cristiano Ronaldo batte Messi a colpi di tweet. Su Internet si gioca un'altra partita.

615 condivisioni 23 commenti

di

Share

Tweet, like, post, retweet e chi più ne ha più ne metta. Barcellona-Real Madrid, il Clasico, si gioca anche sui social network. Da Facebook a Twitter, passando per Instagram, Periscope e via dicendo. Davanti ad un pc, con uno smartphone in mano, c’è una partita da vincere a suon di follower e pollici blu.

Sfida social

La piattaforma digitale Results Sport recentemente ha stilato una classifica dei club più social al mondo. Sono stati presi in esame Facebook, Twitter, Instagram, Periscope, Youtube e Google+. La squadra più seguita è il Barcellona che vanta in tutto 164 milioni e 500 mila follower. Al secondo posto si piazza proprio il Real Madrid, staccato di circa 11 milioni di fan. Terzo il Manchester United.
Le due big di Spagna, una di fronte all’altra sabato sera nel Clasico, hanno la meglio su Internet. Il merito? Risultati sportivi, fama mondiale, giocatori simbolo, ma anche marketing e social manager in gamba: l’apertura dei propri canali in altre lingue e ad altri mercati, come quelli orientali, completano il lavoro iniziato sul campo.

Conto alla rovescia

L’attesa per Barcellona-Real Madrid cresce di giorno in giorno: diminuiscono le ore, aumentano i post. I blaugrana hanno già fatto sapere sulla propria pagina Facebook che il match di sabato sarà in onore di Johan Cruyff, scomparso qualche giorno fa.
I Blancos pubblicano ogni giorno foto degli allenamenti, tra sorrisi e tanto divertimento: a Valdebebas gli animi sono (sembrano?) tranquilli. E i tifosi? Il contenuto più virale in queste ore, nemmeno a dirlo, è la zampata di Zidane a Luis Guardiola in un Real-Barça del 2003.

CR7 vince il duello sul web

Lionel Messi e Cristiano Ronaldo, due fenomeni della stessa era, ancora una volta uno contro uno. Tra i due è battaglia anche sui social network. Il portoghese su Instagram vince con più di 53 milioni di follower, staccata la Pulce con ‘appena’ 40 milioni. Twitter? Il giocatore del Barça è assente, il fenomeno dei Blancos vince a tavolino: sono 41,3 milioni i tifosi che lo seguono. Un suo cinguettio sponsorizzato, che include promozione a qualche prodotto o servizio, vale 230mila euro. Nessuno nello sport arriva a questi livelli: Lebron James e Neymar sono lontani anni luce. Su Facebook vince ancora Cristiano Ronaldo con più di 110 milioni di like, Messi si ferma a 84.

E poi c'è Piqué

Leve lunghe, pollici lesti. Gerard Piqué smartphone alla mano è velocissimo. Da poco ha ‘scoperto’ Periscope, applicazione di live streaming: interviste, sensazioni, spaccati della sua vita quotidiana. In stagione spesso ha usato i suoi canali social per ironizzare sugli avversari. Un caso su tutti? Le emoticon pubblicate dopo la gaffe del Real Madrid sul caso Cheryshev in Coppa del Re sono state retwittate 130mila volte.

Social sì, ma senza esagerare

Il presidente della Liga Javier Tebas ha già dichiarato che sta prendendo in considerazione il divieto per i giocatori di usare i social network durante e subito dopo le partite. La UEFA in vista di Euro 2016 non permetterà ai giocatori di riprendere immagini in diretta dall’interno degli stadi.
Però giocarsi una partita importante come il Clasico, senza sfottò, sembra quasi un limite. E allora Barcellona-Real Madrid è anche sul web, come giusto che sia.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.