Neymar, la sua media gol fa paura al Real Madrid

Il talento brasiliano sta mantenendo una media gol di 0,80 reti a partita nella Liga: prestazioni super arricchite anche da 14 assist. E nel Clasico difficilmente sbaglia.

156 condivisioni 3 commenti

di

Share

È pronto a trascinare a suon di gol e assist il Barcellona nel Clasico numero 264 della storia. Quello che ormai fa con regolarità Neymar, la stella brasiliana che dal 2013 brilla con la maglia blaugrana. La freschezza atletica e la finissima tecnica di O'Ney incantano anche in questa stagione.

I numeri di Neymar nella stagione 2015/16

Fin qui ha giocato in Liga 26 partite su 30 (tre saltate per infortunio e una per somma di ammonizioni), segnando 21 gol e mettendo a disposizione della squadra la bellezza di 14 assist. Aiutato dalla velocità del gioco di Luis Enrique che esalta le sue qualità e dalla genialità di due come Messi e Suarez, Neymar viaggia all'impressionante media gol di 0,80 reti ogni gara. Parte da ala sinistra, ama puntare l'avversario in dribbling e accentrarsi verso la porta. E' in quella posizione che ogni volta che gioca dà il meglio: tra campionato e coppe 27 reti in 38 presenze (media gol 0,71), e in 23 occasioni ha fornito un assist vincente per un compagno.

Fallisce raramente, non riesce a restare a lungo lontano dall'area di rigore avversaria. Indimenticabili i quattro gol e un assist della sfida al Rayo Vallecano al Camp Nou, per il 5-2 finale. Esattamente un mese prima aveva lasciato il segno nel match contro l'Atletico Madrid: la rete di Neymar precedette il gol vittoria di Messi (2-1). Anche Getafe, Real Sociedad e Villareal durante il campionato hanno assaggiato i colpi del fuoriclasse brasiliano facendosi infilare due volte ciascuno. 

In Champions League il risultato non cambia: 630 minuti in sette incontri con tre gol (media 0,42). Ne hanno pagato le spese Bate Borosiv, tra andata e ritorno due gol e tre assist, e Arsenal, contro cui nella doppia sfida degli ottavi ha esultato una volta, servendo due volte Messi. Poteva rimanere a guardare in Copa del Rey? Certo che no: tre reti in quattro gare, quasi en plein.

I precedenti nel Clasico: bilancio positivo

Arriva nell'estate del 2013 dal Santos, strapagato a 21 anni e consapevole di non poter sbagliare: quale migliore occasione del Clasico di Spagna per mettersi in mostra? Il 26 ottobre al Camp Nou per Neymar è il primo Barcellona-Real Madrid della sua carriera. Le gambe potrebbero tremare, davanti a sé ha difensori del calibro di Pepe e Sergio Ramos e uno stadio immenso che mette paura. Ma il ragazzino non fallisce. Tata Martino lo mette titolare, ala sinistra dove piace a lui, e O'Ney lo ripaga a dovere: un gol e un assist trascinano i catalani alla vittoria per 2-1.

Nel marzo dell'anno successivo, la scena si ripropone, è ancora di fronte ai blancos di Ancelotti. Non segna ma fa segnare due volte Messi (assist e rigore procurato) e vince ancora il Clasico, 4-3. La striscia positiva è interrotta un mese dopo, quando Neymar e il Barcellona non riescono ad alzare la Coppa del Re in faccia ai madrileni (2-1 per il Real, gol di Bale e Di Maria).  

Nella sfida della stagione 2014/15, Neymar apre le marcature e purga ancora il Real Madrid ma non evita la sconfitta (3-1: Ronaldo, Pepe e Benzema). Nel girone di ritorno non partecipa con gol e assist ma il suo Barcellona vince comunque 2-1. Farà il pieno invece il 21 novembre 2015, nell'ultimo Clasico disputato: non solo assapora nuovamente il gusto di battere la banda Benitez, ma va in gol e veste i panni di assistman. Risultato finale al Bernabeu 4-0.

Insomma, Zidane ha tutti i motivi per essere preoccupato in vista del 2 aprile. Quattro sfide vinte su sei con tre gol fatti e quattro assist, sono un bel biglietto da visita.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.