#ClasicoFox, Jordi Alba vs Marcelo: provate a prenderci

L'autovelox del Camp Nou è pronto ad andare in tilt, sulle fasce viaggeranno due treni come Jordi Alba e Marcelo. Il quinto duello in vista del Clasico non rispetta i limiti di velocità.

502 condivisioni 65 commenti

di

Share

Per la maggior parte dei terzini la fascia è una semplice porzione di campo. Per Marcelo e Jordi Alba è una pista d'atletica da percorrere senza soluzione di continuità. Punti fermi di Real Madrid e Barcellona, motorini inesauribili che non vanno mai in riserva. Riduttivo chiamarli terzini, laterali del genere sono specie rara al giorno d'oggi. 

Percorsi

Marcelo è alla decima stagione con le merengues, l'out mancino è ormai zona di sua esclusiva competenza. Classe 1988, 28 anni da compiere il prossimo 12 maggio, in Spagna è definito “un lateral con alma de 10”, vale a dire un esterno con l'anima del numero 10. Il motivo è presto spiegato. Il brasiliano presenta ancora grandi lacune in fase difensiva, ma allo stesso tempo non smette mai di stupire quando si sgancia nella metà campo avversaria. Prendere o lasciare, il Real ha già fatto la sua scelta.

Al quarto anno in blaugrana, la parola continuità è finalmente entrata a far parte del bagaglio calcistico di Jordi Alba. Aveva sorpreso tutti al debutto, ma nella stagione della conferma ha passato più tempo in infermeria che in campo. Con Luis Enrique s'è rigenerato, diventando ben presto un titolare inamovibile nel Barcellona capace di vincere il Triplete per la seconda volta nella storia del club catalano. A differenza del suo omologo brasiliano, Jordi Alba è più disciplinato tatticamente nonostante sia nato come trequartista. È stato Unai Emery ad avere l'intuizione vincente arretrandolo sulla linea dei difensori. Il Barça e la Nazionale spagnola ringraziano sentitamente.

La stagione

Marcelo è arrivato a quota 30 presenze stagionali tra Liga e Champions League, Jordi Alba ne ha collezionate 34 scendendo in campo anche in Copa del Rey e nel Mondiale per Club. Lo spagnolo ha sfornato in campionato ben 6 assist, due in più di Marcelo che però si è tolto lo sfizio di segnare 2 gol. Emblematiche le statistiche riguardanti i cross, rispecchiano perfettamente le filosofie di gioco di Real e Barcellona: i Blancos vivono delle iniziative dei singoli, i catalani si muovono come un sol uomo.

In Liga Marcelo ha effettuato 99 cross (il 25% dei quali riusciti), Jordi Alba solo 43. Con due giocatori come Benzema e Cristiano Ronaldo in area di rigore è inevitabile che di spioventi ne arrivino in abbondanza. In casa Barça, invece, una volta in possesso del pallone si punta alla verticalizzazione immediata per la premiata ditta MSN. 

Bilancio nel Clasico

Marcelo è tra i giocatori con più presenze nel Clasico, il prossimo 2 aprile affronterà il Barcellona per la 21esima volta in carriera. Il bilancio è da dimenticare: 4 vittorie, 4 pareggi e 12 sconfitte. Se non è un tabù, poco ci manca. L'unico gol contro i blaugrana lo ha segnato il 3 maggio 2011 al Camp Nou nella semifinale di ritorno di Champions League terminata 1-1. Una gioia effimera: all'andata una doppietta di Messi aveva ammutolito il Bernabeu. Ma se Marcelo piange, Jordi Alba non ride. Su 15 match disputati contro il Real (5 dei quali con la casacca del Valencia), ne ha vinti 4, pareggiati 3 e persi 8. Le sconfitte più dolorose le ha rimediate nelle finali di Coppa del Re (edizione 2013/14) e Supercoppa di Spagna (2012). 

Vota anche tu!

E tu con chi stai: Jordi Alba o Marcelo?

Leggi di più tra 5

Annulla redirect

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.