Löw in tackle su Kruse: "Basta con il poker e Nutella!". E lo fa fuori

Il ct della Nazionale tedesca non convoca Kruse per l'amichevole contro l'Italia: "Deve essere più professionale". Già escluso dai Mondiali 2014, salterà anche l'Europeo?

Kruse

206 condivisioni 16 commenti

di

Share

Non c'è pace per Max Kruse, l'attaccante del Wolfsburg, 11 presenze nella Nazionale tedesca. Due anni fa saltò il Mondiale brasiliano per essere stato sorpreso con una ragazza nella camera d'albergo di un ritiro, giocandosi così l'aereo per Rio e la possibilità di diventare campione del mondo. Ora la situazione è più articolata, ma quel che è certo è che Max non ne sta azzeccando una.

Max Kruse al tavolo da gioco

Andando con ordine, capita che, nell'ottobre scorso, Kruse, rifilata una tripletta all'Hoffenheim, per festeggiare scelga un casino di Berlino, da dove sarebbe uscito col portafoglio bello gonfio, 75.000 euro per l'esattezza. Tutto bene, quindi. Alla grande, fin qui, ma poi tutto comincia ad andare per il verso sbagliato, perché Max smarrisce i soldi, pare su un taxi, sporge denuncia, non ritrova il malloppo, la notizia comincia a girare e lui si becca una multa dal Wolfsburg, altri 25.000 euro - e fanno 100.000 - insieme a una dura reprimenda di Klaus Allofs, dirigente del club

Max ha bisogno di correggere alcune cose

la versione per la stampa, ma a Kruse sono arrivate parole più dure. Non contento, però, il giocatore che, in un'intervista aveva rivelato la sua filosofia di vita

Voglio godermi ogni momento, perché ogni giorno è un regalo e io cerco di infiocchettarlo per bene

oltre a continuare a fare uso smodato di Nutella, sempre inseguito dai rimbrotti della società, sabato scorso, dopo il pareggio nel match di Bundesliga contro il Darmstadt, è stato pizzicato ubriaco mentre festeggiava il compleanno in discoteca. Dove, peraltro, ha anche avuto un alterco con una giornalista di Sportbild, rea di averlo fotografato.

Abbiamo spiegato a Max che può benissimo festeggiare il compleanno, ma non è necessario finire in prima pagina. Non si può andare avanti così, non possiamo tollerarlo, glielo abbiamo detto chiaramente e mi aspetto che si decida a mettere il lavoro in primo piano

ha detto stavolta Allofs e se non è un ultimatum, poco ci manca. Ma, implacabile, sul povero Kruse è piombata anche la legge di Murphy - se qualcosa va male, può sempre andare peggio - solo che Murphy aveva le sembianze di Joachim Löw, il ct della Deutsche Mannschaft, la Nazionale tedesca, che lo ha depennato dalle convocazioni per le amichevoli con Inghilterra (26 marzo) e Italia (29).

Ho bisogno che i giocatori siano concentrati sul calcio e sugli Europei. Max mi ha deluso, è stato di nuovo poco professionale. Non posso accettarlo

ha commentato Löw, probabile epitaffio anche sulla convocazione dell'attaccante del Wolfsburg all'Europeo.

Ora Kruse è davvero a un bivio: dovrà decidere se infiocchettare i suoi giorni al tavolo da gioco o sul campo di allenamento.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.