West Ham a Stamford Bridge: è caccia al quarto posto

Gli Hammers hanno vinto soltanto due delle ultime 19 sfide contro il Chelsea, oggi potrebbe essere l'occasione giusta per invertire la tendenza

148 condivisioni 6 commenti

di

Share

Il grande momento di forma mostrato nelle recenti gare ha portato il West Ham a occupare la quinta postazione in classifica, a sole due lunghezze dal Manchester City di Pellegrini. Il cammino degli Hammers è stato fino a questo punto davvero sorprendente, e la scalata verso il posto Champions passa ora attraverso una trasferta tanto vicina quanto complicata.

Di fronte ci saranno i Blues di Hiddink, che non hanno alcuna intenzione di mollare e di regalare punti alle altre squadre. La voglia di riscatto del Chelsea è tanta: le ultime due sconfitte subite hanno portato all'eliminazione da FA Cup e Champions League.

Qui Chelsea

I Blues sono imbattuti in Premier da tredici partite: l'ultima sconfitta risale al 14 dicembre con Mourinho in panchina. Hiddink ha riportato stabilità e risultati, nelle prossime otto gare di campionato cercherà di raggiungere perlomeno l'Europa League. Il manager olandese ha evidenziato le capacità degli Hammers e ha elogiato il buon lavoro di Bilic, che rende questa sfida tutt'altro che semplice.

Mi aspetto un match molto duro. Il West Ham ha fatto bene sia in casa che in trasferta, sono coraggiosi e rapidi nel contropiede. Hanno molto talento e sono una bella squadra da vedere.

Tra i convocati c'è Eden Hazard, ma le sue condizioni non sono ancora al meglio e partirà probabilmente dalla panchina. In attacco non ci sarà Diego Costa, che sta scontando la squalifica ottenuta nell'ultimo match contro l'Everton in FA Cup.

Qui West Ham

Gli Hammers arrivano al derby contro il Chelsea dopo tre vittorie consecutive, ma la tradizione rispetto ai Blues non è delle migliori e negli ultimi nove precedenti non ha mai vinto. Bilic non sottovaluta gli avversari nonostante il momento difficile del club di Abramovich, riconoscendo piuttosto le loro ottime qualità. Il manager croato continua comunque a sognare, ma rimane con i piedi saldamente a terra: la concentrazione deve essere al massimo in vista di un impegno complicato.

Cerchiamo di essere sempre positivi. Il nostro obiettivo è affrontare partita dopo partita e provare ad ottenere il massimo, senza pensare a dove potremmo arrivare alla fine. Siamo in ottime condizioni ma ci sono ancora tanti punti in ballo e tante squadre all'inseguimento. 

Il West Ham dovrà fare a meno di Collins e Tomkins. Victor Moses, in prestito proprio dal Chelsea, non potrà scendere in campo contro la sua società che ne detiene il cartellino. Non mancherà Dimitri Payet, uomo chiave degli Hammers: cinque gol e cinque assist nelle ultime sette partite giocate.

Le probabili formazioni di Chelsea-West Ham

Chelsea (4-2-3-1): Courtois; Azpilicueta, Terry, Cahill, Ivanovic; Matic, Mikel; Willian, Fabregas, Oscar; Traoré;

West Ham (3-4-2-1): Adrian; Kouyaté, Ogbonna, Oxford; Antonio, Noble, Obiang, Cresswell; Lanzini, Payer; Carroll;

All'andata decise Andy Carroll

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.