Eurolega: bene Hackett, vincono anche Efes Istanbul e Stella Rossa

Nel venerdì di Top 16 di Eurolega vince l'Olympiacos che risale in classifica. Continua il momento magico della Stella Rossa che espugna Malaga. Vittoria sofferta dell'Efes.

Hackett

22 condivisioni 0 commenti

di

Share

Dopo l'undicesimo turno vanno delineandosi le classifiche dei due gironi della Top 16 di Eurolega. A tre giornate dalla fine, il più definito è il girone E, che vede in testa il già qualificato Fenerbahce, dove Gigi Datome sta dando un contributo impressionante, con 10 vittorie, seguito dai sorprendenti Lokomotiv Kuban Krasnodar e Stella Rossa Belgrado, insieme al Panathinaikos a quota 7. L'unico fastidio alle prime quattro potrebbe venire dall'Efes Istanbul (5) che, però, ieri ha sudato sette camicie per avere ragione in casa del Cedevita. Già fuori Darussafaka, Malaga e, appunto, Cedevita.

Il Fenerbahce di Datome è già qualificato alla fase successiva

Molto più fluida, invece, la situazione del girone F, dove solo lo Zalgiris Kaunas (2) è davvero fuori dai giochi, le altre sono tutte in un fazzoletto: con il Cska Mosca già qualificato a quota 8, poi Vitoria 7, Barcellona e Real Madrid 6, Khimki Mosca, Olympiacos Pireo e Brose Bamberg 5. Giochi apertissimi, dunque, in un girone di ferro.

Le partite di ieri

L'unico italiano in campo ieri sera era Daniel Hackett, in Olympiacos Pireo-Zalgiris Kaunas. I greci hanno vinto 74-59, riuscendo a rimanere in corsa per un posto nella Top 8 e condannando i lituani a rimanere fuori dai giochi. Era un match da dentro o fuori per la squadra di casa che aveva perso sei delle ultime otto partite, ma guidata da Printezis (17 punti) e Papanikolaou (11), l'Olympiacos è riuscita a creare un buon break all'intervallo (39-30) e a incrementarlo nella ripresa, arrivando anche a +18. Buono il contributo di Hackett, terzo marcatore della squadra con i suoi nove punti, ma anche quattro rimbalzi e una stoppata.

Daniel Hackett, terzo marcatore dell'Olympiacos contro lo Zalgiris

Anadolu Efes Istanbul-Cedevita Zagabria ha visto prevalere i turchi di casa per 80-76, ma con non pochi affanni. Gli ospiti, con Pozzecco viceallenatore, pur essendo ormai eliminati, hanno creato molti problemi all'Efes che è riuscito a vincere solo nel finale grazie a un Heurtel monumentale - 19 punti e 8 assist -, dopo essere stato più volte in svantaggio anche in doppia cifra. Bene, fra gli ospiti, Bilan e Gordic.

Unicaja Malaga-Stella Rossa Belgrado 72-78. Settima vittorie in nove partite per i sorprendenti serbi che ormai non paiono volersi più fermare. Nemmeno di fronte allo svantaggio di -19 nel secondo quarto. Al riposo sotto di 16, i giocatori della Stella Rossa sono rientrati cogli occhi di tigre e in sette minuti hanno ricucito fino al -4 e poi, a forza di parziali favorevoli, hanno strappato la partita sbriciolando la resistenza degli spagnoli, il cui 8 su 28 da tre ne fotografa la disastrosa serata. Nel Malaga si salva il solo Nedovic, 22 punti e sette falli subiti, mentre, nella Stella Rossa, fondamentale è stato il contributo di Jovic, 16 punti e 7 assist, e Miller, 11 punti e 7 rimbalzi.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.