Newcastle, Benitez cancella i giorni di riposo e introduce i doppi allenamenti

Per riuscire a evitare la retrocessione, il tecnico spagnolo ha imposto nuove regole, meno permissive rispetto alla precedente gestione. "Serviva uno così", dicono in casa Magpies

Il tecnico spagnolo Rafa Benitez ha preso il posto di Steve McClaren

140 condivisioni 24 commenti

di

Share

Arrivato al Newcastle con la missione (quasi) impossibile di salvare la squadra dalla retrocessione (attualmente è penultima in classifica in Premier League e reduce da otto sconfitte di fila), Rafa Benitez ha preferito adottare subito il pugno di ferro, in modo da far capire allo spogliatoio che l'aria era radicalmente cambiata. E così niente più giorni di riposo prima di una gara, al contrario di quanto avveniva invece con Steve McClaren che, alla viglia delle partite, era solito concedere 72 ore di libertà ai suoi giocatori. Ma, soprattutto, doppie sedute di allenamento per tutti durante la settimana, col pomeriggio dedicato principalmente allo studio della tattica e a ritrovare la forma fisica perduta.

Anche se è arrivato da poco, il nuovo allenatore ha già lasciato la sua impronta - fa sapere un anonimo al "Daily Mail" - perchè ha un'aura tale che ottiene immediato rispetto da parte di tutti. Serviva davvero uno così e l'impressione è che farà tutto quello in suo potere per evitare la retrocessione.

Ci crede sul serio, Benitez, di riuscire a salvare i Magpies e di poter iniziare un ciclo vincente, ma nel caso in cui qualcosa andasse storto, una clausola nel triennale gli permetterebbe di rescindere il contratto e lasciare così St James' Park senza colpo ferire (se non per i tifosi, che non solo si ritroverebbero con la squadra in Championship ma pure senza nessuno a guidarla). Per la verità, l'avventura nel Tyneside non è iniziata proprio benissimo per il tecnico spagnolo, visto che il Newcastle ha perso contro il Leicester nello scorso Monday Night , ma se una sconfitta contro la capolista era anche preventivabile, perdere il derby contro il Sunderland domenica sarebbe inammissibile, a maggior ragione perchè si tratterebbe del settimo consecutivo vinto dagli avversari.

Benitez non ha stravolto il nostro modo di giocare - ha spiegato il portiere Rob Elliot al tabloid - ma ci ha chiesto un calcio semplice e di lavorare tutti insieme, restando concentrati. Vuole che diventiamo una squadra ma, soprattutto che iniziamo a vincere le partite.

Da qui alla fine ne mancano ancora nove: non sarà facile, ma dopo averne viste di ogni, i tifosi del Newcastle sperano che l'aura di Rafa riesca a fare il miracolo. 

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.