Juve, così fa male: ai quarti va il Bayern. Il Barça vola con la MSN

Si chiude il quadro degli ottavi di finale di Champions League, il Bayern Monaco e il Barcellona sono le ultime due qualificate ai quarti: venerdì 18 a Nyon i sorteggi.

Thiago Alcántara

227 condivisioni 57 commenti

di

Share

La Champions League abbraccia le sue otto finaliste, sono Barcellona, Bayern Monaco, Manchester City, Wolfsburg, Benfica, Real Madrid, Atletico Madrid e Paris Saint-Germain. Gli ultimi due pass disponibili se li prendono Bayern Monaco e Barcellona. I bavaresi hanno dovuto giocare tre partite in una per avere la meglio della Juventus, i catalani hanno eliminato l'Arsenal grazie al tridente delle meraviglie. Venerdì 18 marzo a Nyon andranno in scena i sorteggi dei quarti di finale.

Bayern Monaco-Juventus 4-2 (d.t.s.)

Il calcio, affascinante e diabolico. Al 73' la Juventus è avanti 2-0 e ha un piede e mezzo ai quarti di Champions League, al 110' il Bayern Monaco ha appena segnato il 4-2 con l'ex di turno Kingsley Coman. È una beffa atroce per i bianconeri, che avevano sbloccato la gara dopo soli 5' con Pogba, bravo a sfruttare l'errore marchiano di Alaba. Il raddoppio arriva al 29' (poco prima Morata si era visto annullare un gol regolare) con Cuadrado, ma il merito va tutto ad Alvaro Morata e alla sua progressione da centometrista.

Álvaro Morata
Álvaro Morata contrastato da Alaba

Lo spagnolo parte dalla sua metà campo, ne fa fuori quattro e serve il colombiano, lucido nel mandare a vuoto Lahm e superare Neuer col piatto destro. Nella ripresa Morata spreca per due volte il pallone del 3-0: saranno errori imperdonabili. Il fortino della Juve crolla al 73' quando il mancino di Douglas Costa trova la testa di Lewandowski. E sprofonda al 91' nell'attimo in cui Müller fa 2-2 (stesso risultato dell'andata). I tempi supplementari sono un monologo bavarese. Prima Thiago Alcántara completa la rimonta, poi Coman cala il poker. La Juventus è fuori dalla Champions League, ai quarti passa il Bayern Monaco. 

Coman
Il tiro imparabile di Coman che vale il 4-2 per il Bayern Monaco

Barcellona-Arsenal 3-1

Tutto come da copione. Al Camp Nou va in scena il solito Barcellona, vincente e divertente. Un senso di impotenza pervade invece l'Arsenal di Wenger, che vede così sfumare un altro obiettivo stagionale dopo la sconfitta in FA Cup di quattro giorni fa. Finisce 3-1 per i catalani, apre le marcature al 18' Neymar che sfrutta al meglio l'assist di Suarez. A inizio ripresa i Gunners trovano un insperato pareggio con Elneny, una gioia fugace spazzata via dall'eurogol di Suarez.

Suárez
Luis Suárez, 29 anni

Dani Alves mette in mezzo, l'uruguaiano in acrobazia gonfia la rete. Con Neymar e Suarez sul tabellino dei marcatori, Messi non può esimersi dal firmare il 3-1. Lo fa allo scadere con un delicato pallonetto. La MSN tocca quota 106 gol in stagione (sì, avete letto bene): Suarez comanda con 43 reti, seguono Messi e Neymar rispettivamente 37 e 26. Qui si fa la storia.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.