Champions League, Manchester City e Atletico Madrid vogliono i quarti

Il Manchester City ha un piede nei quarti di Champions dopo la vittoria contro la Dinamo Kiev, mentre l'Atletico Madrid deve battere il PSV per passare il turno

Champions League, City e Atletico vogliono proseguire il cammino europeo

51 condivisioni 0 commenti

di

Share

Questa settimana in scena gli ultimi appuntamenti degli ottavi di Champions League, con le ultime squadre che raggiungeranno Real Madrid, Benfica, Wolfsburg e Paris Saint Germain già approdate ai quarti.

Manchester City - Dinamo Kiev

Una delle sfide più attese è quella in programma all'Etihad Stadium con il Manchester City che ospita la Dinamo Kiev: gli inglesi si presentano a questo appuntamento forti del 3-1 maturato in trasferta all'andata, ma non dovranno comunque sottovalutare l'avversario. I Citizens sono consapevoli dell'importanza di fare bene in Europa visto che in Premier l'unico obiettivo rimasto è il quarto posto che consentirebbe di disputare la Champions anche la prossima stagione passando dai preliminari. Gli ucraini, invece dopo una fase a gironi superata dimostrando grande carattere, stasera non hanno intenzione di svolgere il ruolo di vittima sacrificale.

Qui Manchester City

City, Pellegrini sprona i suoi a dare il massimo
City, Pellegrini vuole terminare al meglio l'avventura

Nelle ultime settimane gli inglesi hanno mostrato segnali di miglioramento in Premier grazie alla vittoria contro l'Aston Villa e al pareggio contro il Norwich. In questa sfida, però, Pellegrini dovrà fare a meno di De Bruyne, Nasri e Delph. Uno dei punti di forza della formazione titolare sarà invece il tridente offensivo formato da Silva, Toure e Sterling, schierati dietro all'unica punta Aguero.

Alla vigilia del match il tecnico ha cercato di sottolineare l'importanza di questa gara e non ha nascosto la volontà di terminare al meglio la sua ultima stagione alla guida della squadra:

Se si deve lasciare alla fine della stagione credo che il modo migliore per farlo sia vincendo qualche titolo. Sento comunque una grande responsabilità e lo stesso desiderio di sempre di andare avanti in Champions League. Non importa cosa succederà.

Qui Dinamo Kiev

Gli ucraini nel proprio campionato sono una vera corazzata e sono riusciti a collezionare un ruolino di tutto rispetto con sedici vittorie, un pareggio e una sconfitta. Il primo posto quindi è al momento al sicuro, nonostante due soli punti di vantaggio sui rivali dello Shaktar. Rebrov contro il City schiererà quindi la formazione migliore, anche se Yarmolenko, uno dei punti di forza della squadra, sarà probabilmente in dubbio fino all'ultimo.

Le probabili formazioni:

Manchester City (4-2-3-1): Hart; Sagna, Company, Otamendy, Clichy; Fernando, Fernandinho; Silva, Toure, Sterling; Aguero. All. Pellegrini

Dinamo Kiev (4-1-4-1): Shovkovsky; Vida, Dragovic, Kacheridi, Danilo Silva; Ribalka; Gonzalez, Buyalskyy, Garmash, Yarmolenko; Teodorczyk. All. Rebrov

Atletico Madrid - PSV Eindhoven

La seconda gara in programma stasera da cui emergerà un'altra delle squadre qualificate ai quarti di Champions League vedrà opposte Atletico Madrid e PSV Eindhoven al Vicente Calderon. Gli spagnoli partono certamente da favoriti, ma già all'andata la prestazione degli olandesi è stata particolarmente positiva e ora non si possono escludere sorprese. Gli uomini di Simeone per passare il turno sono però costretti a vincere, mentre alla formazione di Cocu potrebbe bastare un pareggio con gol.

Qui Atletico Madrid

L'Atletico Madrid non nasconde l'ambizione di voler proseguire il proprio cammino europeo e sogna una prestazione convincente contro il PSV. Per Simeone non mancano le difficoltà nella scelta dei giocatori da schierare dal primo minuto: non ci saranno sicuramente per vari problemi fisici Oliver, Thomas, Tiago e Savic. La necessità di vincere obbliga il tecnico a uno schieramento offensivo con l'inserimento probabile di Fernando Torres dal primo minuto.

Nella conferenza stampa della vigilia l'allenatore argentino ha sottolineato quanto sia importante non sottovalutare l'avversario se si vuole ottenere un risultato positivo:

La squadra è in buona condizione. Abbiamo fatto bene nelle ultime partite ed è nostra intenzione continuare in questa direzione. Dobbiamo segnare un gol più dei nostri avversari, per questo stiamo pensando di giocare con il 4-3-3. Il PSV è una squadra pericolosa in contropiede, sa sfruttare molto bene gli spazi ed è brava sui calci da fermo. De Jong è un giocatore importante ed è il loro principale punto di riferimento.

Qui PSV Eindhoven

Cocu è consapevole che affrontare gli spagnoli in trasferta è tutt'altro che semplice, ma dopo essere riuscito a mantenere la porta inviolata all'andata l'impresa non sembra essere così impossibile. Ben sapendo che basterà un pareggio con gol per accedere ai quarti, il tecnico punta su un 4-5-1 e la presenza di De Jong come unica punta in grado di colpire gli avversari con la sua potenza fisica e la sua imprevedibilità.

Le formazioni probabili:

Atletico Madrid (4-3-3): Oblak, Juanfran, Gimenez, Godin, Felipe Luis; Gabi, Augusto, Koke; Griezemann, Torres, Saul. All. Simeone

PSV Eindhoven (4-5-1): Ziet; Arias, Bruma, Moreno, Willems, Narsingh, Guardado, Propper, Van Ginkel, Lokadia; De Jong. All. Cocu

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.