Beckenbauer: "Guardiola non provi a portare giocatori del Bayern al City"

Il presidente onorario del Bayern, infastidito dalle voci ricorrenti, avvisa il tecnico spagnolo: "Sarebbe inaccettabile se cercasse di portare al City i nostri giocatori".

Beckenbauer

122 condivisioni 9 commenti

di

Share

In fondo c'era da aspettarselo. L'usanza di annunciare con largo anticipo addii e nuovi matrimoni non ha mai attecchito molto nel mondo del calcio, ma Pep Guardiola l'aveva intrapresa proprio arrivando al Bayern tre anni fa e ha deciso di mantenerla quando, a inizio febbraio, ha reso noto il suo prossimo approdo estivo al Manchester City. Ogni cosa alla luce del sole, dunque, senza infingimenti né ipocrisie. Tutto bene, dunque? Qualche dubbio, per la verità, c'è, se è vero che da allora il City ha incrementato i balbettii in Premier e, in fondo, anche il Bayern ha mostrato qualche piccola crepa, soprattutto in Bundesliga, che prima riusciva a nascondere molto bene.

Robben dopo la sconfitta casalinga contro il Mainz

Non è facile controllare voci e mormorii. Aveva cominciato un mese fa Robben che, tirato per la giacca dalla stampa tedesca, si era sentito in dovere di negare che Pep gli avesse mai chiesto di seguirlo in Inghilterra. Più recenti i casi di Alaba e Neuer, "sospettati" di prossimo tradimento e chiamati alla pubblica smentita. C'erano stati, per la verità, anche i mugugni per uno o più viaggi del tecnico a incontrare i futuri collaboratori, e le insinuazioni e i dubbi su come Guardiola potesse conciliare gli interessi della sua attuale squadra con quelli del futuro club.

Guardiola, presente e futuro fra Bayern e City

Ieri, sull'argomento, è intervenuto Franz Beckenbauer, presidente onorario dei bavaresi ed ex libero della squadra e della Nazionale tedesca a cavallo fra gli anni Sessanta e Settanta. E l'ha fatto quasi "in scivolata", come quando interveniva a spazzare l'area di rigore col numero 5 sulle spalle.

Sarebbe inaccettabile che Guardiola cercasse di portare qualunque nostro giocatore al City. Ma non credo che lui intenda farlo

ha detto Beckenbauer, tanto per mettere le cose in chiaro. Poi, più conciliante, ha aggiunto

Non si possono fermare le speculazioni, è una situazione difficile per il Bayern e per Pep. Capisco che lui voglia costruire in anticipo la sua squadra al City per la prossima stagione e finché lo fa nel tempo libero va bene. Basta che non trascuri i suoi doveri al Bayern

I tifosi sperano che la telenovela sia chiusa, ma basteranno i paletti messi da Kaiser Franz? Non ci sarebbero solo i giocatori nelle mire dei Citizens: è delle scorse ore l'indiscrezione della Bild che riporta un interessamento del City nei confronti di Michael Reschke, direttore tecnico del Bayern Monaco.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.