Le ultime dal Bayern: Guardiola coccola Kimmich e Boateng firma autografi

Tutte le ultime notizie sui prossimi avversari della Juventus in Champions. Continua l'emergenza in difesa, Boateng, Badstuber e Martinez ancora ai box, e Pep punta su Kimmich.

Kimmich

84 condivisioni 7 commenti

di

Share

Mancano otto giorni al match di ritorno degli ottavi di Champions fra Bayern e Juventus, le capolista di Bundesliga e Serie A. I bavaresi, abituati a ragionare un passo alla volta, si preparano ad affrontare, nel prossimo weekend, il Werder Brema, reduce dallo sfavillante 4-1 sull'Hannover

Sarà bellissimo tornare a giocare all'Allianz Arena e incontrare di nuovo i tifosi e gli ex compagni di squadra

ha detto Claudio Pizarro, 38 anni e una vita fra Bayern (9 stagioni, 126 gol segnati) e Werder (7 stagioni, 140 reti), tornato a Brema l'estate scorsa. Il peruviano dovrebbe essere della partita, anche in vista delle assenze di Fritz e Junuzovic. Dal canto loro, i bavaresi dovranno fronteggiare l'ormai consueta emergenza difensiva, con Badstuber, Boateng e Javi Martinez ancora ai box e Benatia non al meglio. Jerome Boateng, che domenica ha partecipato a un evento promosso dal club firmando centinaia di autografi, ha parlato del suo recupero

Boateng dovrebbe rientrare ad aprile

Devo metterci molta pazienza, ci vuole tempo. Spero di rientrare ad aprile

Nel frattempo Guardiola continua l'esperimento Kimmich difensore centrale. Il giovane centrocampista alterna ottime prestazioni a qualche svista difensiva, ma il tecnico catalano, dovendo fare di necessità virtù, ne parla in termini entusiastici

Adoro questo ragazzo. Gli ho detto che è probabilmente uno dei migliori centrali difensivi del mondo. Mi piace lavorare con giocatori come lui, che hanno voglia di imparare. Lui ha personalità, sa fermare l'avversario, sa far ripartire l'azione, ha volontà, passione, lui ha tutto

Lahm ha raggiunto le 300 presenze in Bundesliga col Bayern

Chi non si ferma mai, nel Bayern, è Philipp Lahm. Il capitano dei bavaresi, inesauribile motorino a cavallo fra difesa e centrocampo, contro il Borussia Dortmund ha toccato il traguardo delle 300 presenze in Bundesliga con la maglia dei campioni di Germania, a cui vanno aggiunti i 53 gettoni accumulati nello Stoccarda, un bel traguardo per il trentaduenne capitano della Nazionale tedesca.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.