Valencia-Atletico Madrid 1-3. Torres regala 3 punti a Simeone

La squadra di Diego Simeone batte il Valencia al Mestalla dopo una gara molto bella e dai ritmi altissimi. Decisivo il Nino, al gol pochi minuti dopo il suo ingresso

178 condivisioni 7 commenti

di

Share

La partite combattute, aggressive e giocate su ritmi alti sono le più belle da vincere. E, di conseguenza, le peggiori da perdere. Ne sanno qualcosa Atletico Madrid e Valencia, scese in campo al Mestalla con obiettivi di classifica diametralmente opposti ma con un solo pensiero in testa: la vittoria. Quando queste sono le premesse, lo spettacolo è garantito sempre. Vittoria che alla fine va nelle tasche dei Colchoneros, bravi a rimanere concentrati per tutti i 90' e a sfruttare al massimo le lacune difensive degli avversari.

Getty Images

La cronaca della partita

Gara che parte in un'atmosfera molto bella al Mestalla, come aveva chiesto Neville alla vigilia della sfida. Squadra di casa che quindi parte bene, mostrando molta reattività e voglia di fare. Nonostante ciò sono gli ospiti ad avere la prima chance, con un tiro di Koke che si spegne sul fondo. Atletico che verso il quarto d'ora cresce dando sempre più fluidità alla propria manovra, arrivando vicino al gol con un tiro al volo di Vietto (che finisce alto) e subito dopo con una conclusione velenosa di Griezmann, mandata in corner da Diego Alves. Al 22' arriva la prima chance per il Valencia, con Cheryshev che scalda i guantoni di Oblak su tiro al volo da fuori. Passano due minuti e gli uomini di Simeone trovano il vantaggio con il solito Antoine Griezmann che, con un tiro preciso dal limite, batte Diego Alves portando avanti i suoi. Male Javi Fuego, che perde un brutto pallone in disimpegno lasciando di conseguenza liberissimo il francese, sempre più bomber dei Colchoneros (22 gol in stagione, ben 15 in Liga). Reazione Valencia che però non si fa attendere. Passano solo 4' e Cheryshev pareggia subito i conti, bravo a sfruttare un'ottima sponda di Paco Alcacer e a infilare Oblak con il sinistro al volo. 1-1 e gol che fa esplodere di gioia Neville e tutto il Mestalla. Rete, quella dell'ex Real, che rivitalizza i suoi, più propensi alle azioni offensive rispetto agli ospiti che iniziano a scricchiolare dietro. Al 38' è ancora Cheryshev a far venire i brividi alla retroguardia dell'Atletico, calciando alto da buona posizione dopo una bellissima azione valenciana.

La ripresa

Secondo tempo che parte con l'Atletico in costante proiezione offensiva. Tuttavia, la squadra del Cholo non riesce a creare grosse occasioni nel primo quarto d'ora. E' proprio al minuto numero 60 che gli ospiti hanno una grandissima chance per portarsi nuovamente in vantaggio: Vietto controlla il pallone in area di rigore e calcia potentemente in porta, ma la risposta di Diego Alves è da fenomeno vero, toccando il pallone quel tanto che basta per mandarlo sulla traversa. Agonismo che cresce con i passare dei minuti ed entrambe le squadre che vogliono portare a casa tre punti. La svolta del match arriva al 72', quando Fernando Torres (appena entrato) sbuca sul secondo palo su azione di corner e tutto solo fa 1-2, siglando un gol fondamentale per tenere vivi i sogni di titolo dei suoi. Finale di gara che vede un Valencia in confusione e nervoso. Al minuto 81', infatti, la squadra di casa rimane in dieci per un brutto intervento di Santos che, già ammonito, stende il Nino con un brutto intervento. Da questo momento l'Atletico domina la gara, trovando il gol che chiude i conti a 5' dalla fine con Ferreira Carrasco (anche lui entrato da poco). L'attaccante ex Monaco parte palla al piede saltando tutta la difesa valenciana e battendo Diego Alves. 1-3 e Barcellona che resta a -8. Per la squadra di Gary Neville una sconfitta che tiene la sua squadra all'undicesimo posto in classifica, a -10 dalla zona europea.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.