Il Khimki vince facile sul Barca, volano Lokomotiv e Panathinaikos

I russi battono il Barcellona e volano al terzo posto nel girone, davanti anche al Real. Successi in trasferta per Darussafaka, Panathinaikos e Lokomotiv Kuban.

Riprende la marcia del Khimki ai danni del Barca

15 condivisioni 0 commenti

di

Share

Dopo l'anticipo di mercoledì, tra Real e CSKA, si sono giocate altre quattro partite del nono turno delle Top 16 di Eurolega. Questo turno ha mostrato tutta la forza delle squadre russe: infatti, dopo la vittoria del CSKA a Madrid, il Khimki ha battuto agevolmente il Barcellona, mentre la Lokomotiv Kuban ha vinto sul campo dell'Efes, raggiunto in classifica dal Darussafaka, che ha espugnato il campo del Cedevita. Vittoria anche per il Panathinaikos, che ha asfaltato l'Unicaja a domicilio.

KHIMKI MOSCA - BARCELLONA 75-61

Torna a vincere il Khimki, dopo le sconfitte con CSKA, Real e Olympiacos. Lo fa strapazzando un Barcellona distratto (18 palle perse) e impreciso (solo un 20/66 complessivo al tiro), ma che veniva da due vittorie consecutive.
La partita prende una piega ben decisa già a fine primo quarto, coi padroni di casa avanti 24-14. All'intervallo lungo, il solco tra le squadre è ancora più netto: 48-29 in favore dei russi. 
Per i catalani è una sera da dimenticare, in cui però riescono a salvare la differenza canestri dell'andata (+17). 
Il Khimki, con questa vittoria, balza al terzo posto nel girone, superando Barcellona e Real Madrid, che ha perso in casa col CSKA.

KHIMKI: Shved 16, Augustine 13, Davis 13, Honeycutt 11.

BARCELLONA: Doellman 14.

CEDEVITA ZAGABRIA - DARUSSAFAKA ISTANBUL 77-83

Nella sfida tra le ultime del girone E, a spuntarla sono i turchi del Darussafaka, che lasciano l'ultima posizione e agganciano l'Efes. Alla squadra di coach Mrsic (fresco di rinnovo triennale) non è bastato un super Pullen da 26 punti per avere la meglio sulla formazione turca ed evitare la quinta sconfitta consecutiva. Il Darussafaka, invece, conferma l'ottimo momento europeo, vincendo la terza vittoria nelle ultime quattro partite. I match winner sono Markoishvili (4/4 da 3 punti) e Slaughter, rispettivamente 16 e 17 punti.

CEDEVITA: Pullen 26, Bilan 13, Gordic 11.

DARUSSAFAKA: Slaughter 17, Markoishvili 16, Redding 10.

EFES ISTANBUL - LOKOMOTIV KUBAN KRASNODAR 61-76

La Lokomotiv Kuban espugna il campo dell'Efes e aggancia (momentaneamente) il Fenerbahce in testa al girone E. Il break che spezza la partita arriva nel secondo periodo, quando i russi riescono a scappare sul +10, andando all'intervallo sul 28-38.
A guidare la squadra di Bartzokas ci hanno pensato il solito Delaney, insieme a Randolph e Claver, che realizzano insieme 50 punti, sui 76 totali.
All'Efes non è bastato un ispirato Heurtel da 17 punti, per evitare la quarta sconfitta consecutiva, che compromette seriamente le chance per la qualificazione

EFES: Heurtel 17.

LOKOMOTIV: Delaney 19, Randolph, 17, Claver 14. 

UNICAJA MALAGA - PANATHINAIKOS ATENE 58-76

Continua l'ottimo momento del Panathinaikos, che coglie il quinto successo in fila e si prendo il terzo posto in solitaria nel girone. A farne le spese sono gli spagnoli dell'Unicaja, che arrivano alla sesta sconfitta consecutiva in queste Top 16. Di fatto non c'è mai partita, visto il 12-0 iniziale dei greci, che chiudono il primo quarto quarto già avanti di 19 lunghezze (7-26). Il resto della partita è pura gestione da parte della squadra di coach Djordjevic. 
Per gli andalusi continua il periodo nero, dopo che in settimana la dirigenza ha deciso di multare tutti, dallo staff tecnico ai giocatori, per lo scarso impegno e rendimento del mese di febbraio.

UNICAJA: Kuzminskas 15, Jackson 13.

PANATHINAIKOS: Williams 16, Raduljica 12, Calathes 10, Gist 10.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.