Il Barcellona ospite del Rayo: vincere per battere un altro record

In caso di vittoria i catalani potrebbero tornare a +8 sull'Atletico Madrid, Basterebbe un pareggio per superare il record di imbattibilità del Real stagione 88-89. Il Rayo non conosce sconfitta da sette turni

Calciatori del Barcellona.

114 condivisioni 4 commenti

di

Share

Impegno esterno per i campioni in carica del Barcellona nel posticipo della 27° giornata. Al Vallecas, l'avversario dei blaugrana sarà il Rayo Vallecano, alla ricerca di punti salvezza per allontanarsi dalla zona calda.

Possibilità di fuga

Agi uomini di Luis Enrique basta una vittoria o un pari per superare il record di 34 gare senza sconfitte fatto registrare dal Real Madrid nel 1988-89 ed eguagliato dal Barça nell'ultima partita contro il Siviglia. In classifica, dopo le vittorie delle inseguitrici, i distacchi da Atletico e Real sono rispettivamente di +5 e +9 punti.

Ben altri problemi ha invece il Rayo, in sedicesima posizione a +2 dal Gijon che giocherà un'ora prima lo scontro salvezza col Granada. La squadra di Paco Jemez viene tuttavia da sette risultati utili: due vittorie e cinque pareggi per 2-2, di cui quattro consecutivi.

Il match dell'andata, giocato al Camp Nou, finì 5-2, con il poker di Neymar, la rete di Suarez per i padroni di casa e  le marcature di Javi Guerra e Jozabed.

Le scelte

Tanti infortunati in casa Rayo. Indisponibili Tono, Cobeno, Ebert, Rat e Pablo Hernandez, in dubbio anche Javi Guerra, Diego Llorente, Miku e Jozabed. Paco Jemez dovrebbe confermare l'undici titolare della sfida contro il Betis, con Manucho al posto di Miku al centro dell'attacco.

Idea turn over per Luis Enrique, che può contare su tutti gli uomini in rosa eccezion fatta per l'infortunato Rafinha e lo squalificato Dani Alves, il cui posto verrà preso da Vidal. Potrebbero riposare Busquets e Jordi Alba: pronti Sergi Roberto e uno tra Adriano e Mathieu.

Probabili formazioni

Rayo Vallecano (4-2-3-1): Juan Carlos; Quini, Zè Castro, D.Llorente, Tito; Trashorras, Iturra; Embarba, Titi, Bebé; Manucho.

Barcellona (4-3-3): Bravo; Vidal, Piqué, Mascherano, Mathieu (Adriano); Rakitic, S.Roberto (Busquets), Iniesta; Messi, Suarez, Neymar.

Le dichiarazioni

Un Luis Enrique cauto, quello che si è presentato in conferenza stampa:

La Liga non è chiusa, ci sono tante gare ancora da giocare (dodici, ndr). Tutti possono crearci dei problemi.

Di ben altro avviso Paco Jemez:

Ho visto di tutto nel calcio, ma questo campionato è chiuso: lo vincerà il Barça. Nessuno può contare su tridente così.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.