Arsenal, contro gli Spurs fuori Cech e Koscielny

Serata nera per i Gunners, sconfitti in casa dallo Swansea. E sabato contro il Tottenham la difesa è in emergenza, mentre Scholes attacca: "Squadra senza attributi, che delusione"

Il portiere dovrà saltare il derby con il Tottenham per un problema muscolare

137 condivisioni 6 commenti

di - | aggiornato

Share

Se una cosa può andare male, sicuro come l'oro che all'Arsenal andrà anche peggio, perchè per gli uomini di Arsene Wenger non c'è legge di Murphy che tenga. E la dimostrazione è arrivata ieri sera contro lo Swansea, quando i Gunners non solo hanno perso in casa propria (terza sconfitta di fila fra campionato e Champions League) e ora sono a sei punti di distanza dalla capolista Leicester e a tre dal Tottenham secondo in classifica, ma per il derby di sabato proprio a White Hart Lane dovranno fare a meno del portierone Petr Cech. Che, tanto per completare il quadretto della sfortuna, si è pure fatto male da solo mentre tornava in porta dopo un calcio d'angolo, procurandosi un guaio muscolare.

Non so quanto sia grave il problema - ha ammesso Wenger a fine partita - e quanto Cech dovrà restare fuori, so solo che si tratta di un fastidio muscolare e che non potrà giocare sabato, ma ho piena fiducia in David Ospina.

Le stesse, granitiche certezze vorrebbero averle anche i tifosi dell'Arsenal, assai meno sereni del tecnico sull'impiego contro gli Spurs del nazionale colombiano, all'esordio stagionale in campionato dal primo minuto. A maggior ragione se in difesa dovesse alzare bandiera bianca pure il centrale Laurent Koscielny, già assente contro Swansea per un fastidio al polpaccio e in fortissimo dubbio per il derby.

É stata una serata davvero crudele e frustrante, dove tutto sembrava essere contro di noi - ha detto ancora l'allenatore, analizzando la sconfitta contro Swansea sul sito ufficiale Gunners - perchè abbiamo dominato per l'intera gara, creando moltissime occasioni e colpendo pure un palo e una traversa, mentre loro hanno fatto due tiri in porta e due gol. C'è anche da dire che non siamo stati particolarmente fortunati con l'arbitro in occasione della prima rete avversaria, viziata da un fallo.

L'unica consolazione è che almeno non si è perso troppo terreno nei confronti di Tottenham e Manchester City, visto che hanno perso pure loro.

Ciò significa che siamo ancora matematicamente in gioco - ha concluso Wenger - ma dobbiamo riprenderci in fretta, perchè contro il Tottenham ci aspetta una partita difficile e dobbiamo prepararla bene.

Se però la previsione (televisiva) di Paul Scholes si dovesse rivelare azzeccata, i Gunners saranno attesi da un altro sabato di tregenda.

Virtualmente, l'Arsenal potrebbe rifarsi sotto per il titolo battendo il Tottenham - ha detto infatti l'ex leggenda United, ora commentatore per BT Sport - ma mi chiedo se abbiano le palle per andare lì a vincere la partita, dopo gli ultimi due risultati che hanno fatto. Sembrano sempre lì per svoltare, poi arrivati al dunque perdono la brocca e deludono ogni volta.

Cos'altro aggiungere?

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.