Sunderland-Crystal Palace 2-2: una perla di Borini salva i Black Cats

Fabio Borini trova il suo terzo gol stagionale, una vera magia allo scadere che tiene a galla il Sunderland. Il Crystal Palace di Pardew non vince dal 19 dicembre.

169 condivisioni 12 commenti

di

Share

Partita molto aperta e divertente quella andata in scena allo Stadium of Light, Black Cats ed Eagles hanno dato vita ad un match intenso giocato su buoni ritmi. Il Sunderland di Allardyce fa un piccolo passo verso la salvezza e le ultime buone prestazioni fanno ben sperare tifosi e squadra. Il Crystal Palace non vince da undici giornate e non sembra riuscire ad invertire la rotta. Stavolta Pardew ci è andato molto vicino, ma Borini ha negato alle Eagles la gioia dei tre punti con un gol al 90'.

Primo tempo

Una prima frazione di gioco davvero accesa, con le due squadre che non badano a tatticismi regalando un bello spettacolo. Al 12' sono i padroni di casa a suonare il primo squillo, con Rodwell che, servito da Defoe, aggancia la sfera e calcia da fuori area trovando però la reattiva risposta di Mannone.

Un minuto dopo è ancora il Sunderland a spingere con Khazri, il tunisino tenta di nuovo la soluzione dalla distanza ma una deviazione la rende innocua per l'estremo difensore del Crystal Palace. Al 20' si fanno vedere anche gli ospiti: Bolasie inventa per Mutch, la conclusione del numero 22 delle Eagles colpisce soltanto l'esterno della rete.

Alla mezz'ora grande opportunità per il Crystal Palace con Dunn, che prende bene il tempo su un cross da calcio d'angolo per andare di testa, ma la risposta di Mannone è eccellente e il risultato rimane invariato. Poco dopo N'Doye tenta ancora un tiro da fuori per il Sunderland: il suo destro è centrale, neutralizzato perfettamente da Hennessey, ma al 35' il senegalese ci riprova e beffa il portiere con un tiro dal limite trovando il suo sesto gol in Premier League. Decisiva la deviazione di Dunn.

Nel recupero Kaboul, subentrato al posto di O'Shea, va vicino al gol del raddoppio su sviluppi da calcio d'angolo. Le squadre rientrano negli spogliatoi con il Sunderland in vantaggio.

Secondo tempo

Nel primo quarto d'ora della seconda metà di gioco non succede molto, ad esclusione di un colpo di testa di Connor Wickham. L'ex Sunderland, con cui ha giocato per quattro anni, prende le misure e al 60' trova il gol del pareggio con una gran conclusione dall'interno dell'area di rigore che sbatte sul palo e si insacca in rete.

Passano cinque minuti ed è ancora lui a cambiare le sorti della gara. Riesce ad arrivare per primo su una mischia da calcio d'angolo e con un potente sinistro fredda Mannone, centrando la sua seconda doppietta consecutiva e ribaltando completamente il risultato.

Sembra tutto fatto per il Crystal Palace, la squadra di Allardyce non riesce ad essere pericolosa se non con le conclusioni dalla distanza, ma allo scadere arriva la doccia gelata. Fabio Borini, entrato all'80' al posto dell'infortunato Cattermole, viene servito da Yedlin sull'out di destra e l'ex Roma lascia partire un destro favoloso, trovando un angolo impensabile. Il terzo gol stagionale dell'attaccante italiano pesa tantissimo e regala ai Black Cats un punto molto importante.

Il Sunderland aggancia il Norwich a 24 punti, la salvezza non sembra essere più un'utopia e viste le difficoltà dei Canaries i tifosi iniziano a crederci. La classifica del Crystal Palace è più confortante, ma 4 punti in 11 partite sono davvero pochi: alla squadra di Pardew serve una scossa.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.