Liverpool-Manchester City 3-0. Vendetta Reds, City abbattuto

La squadra di Klopp protagonista incontrastata del match contro il CIty. Vendicata la sconfitta di domenica nella finle di Coppa di Lega. City alle corde e malconcio.

719 condivisioni 20 commenti

di

Share

Domanda: e se il City non centrasse la qualificazione alla prossima Champions? Guardiola si pentirebbe della sua scelta anticipata? Per ora sono solo domande ipotetiche, certo, ma se la squadra ora allenata da Pellegrini dovesse continuare così, il quarto posto sarebbe davvero a serio rischio dato che lo United, seppur con una gara in più, in questo momento si trova con gli stessi punti dei cugini. Ma non solo, perché anche il West Ham (oggi vincente contro il Tottenham) è a un solo punto dagli Skyblues, pronto a inserirsi tra le due di Manchester. Nella partita ad Anfield contro il Liverpool il City praticamente non scende in campo, lasciando tantissimi spazi alla banda Klopp, a dir poco agguerrita e con il dente avvelenato per la sconfitta di domenica nella finale di Coppa di Lega.

Getty Images

La cronaca della partita

Primo tempo di marca Reds. Già dalle prime battute, infatti, sono gli uomini di Klopp a giocare nettamente meglio dei Citizens, mettendo in campo tanta aggressività e intensità. Nonostante questo non ci sono grandi occasioni nella prima parte di gara, salvo qualche fiammata in contropiede dei padroni di casa, ma non finalizzata. Per arrivare alla prima vera emozione del match bisogna attendere il minuto 34, quando il Liverpool passa in vantaggio: a seguito di un'azione corale che ha visto ben 13 passaggi, è Lallana (lasciato troppo libero dalla difesa ospite) a scagliare un tiro potente e preciso da fuori area che si insacca, bruciando Joe Hart. Gol meritatissimo per i Reds, che legittimano un primo tempo giocato a grandi ritmi. Reazione del City inesistente, sono anzi i padroni di casa a sfruttare l'onda del primo gol e a trovare il raddoppio al 41' con l'ex James Milner, imbeccato da Firmino dopo un'altra grande azione decisamente "Kloppiana". 2-0 e Anfield in delirio. Nel finale prova ad accorciare Aguero che, alla prima occasione creata dagli uomini di Pellegrini, si vede murare da Milner un colpo di testa da posizione ravvicinata.

La ripresa

Non cambia il copione nel secondo tempo, uomini in maglia rossa molto più reattivi, volitivi e aggressivi rispetto agli avversari. Dopo soli 3 minuti è Origi ad avere la prima chance della ripresa, con un diagonale rasoterra che viene parato molto bene da Hart. City che prova a prendere in mano la partita, ma il Liverpool fa male anche in ripartenza quando, al minuto 57, Firmino chiude la partita siglando il 3-0, con un tiro bellissimo su assist di Lallana. City a dir poco alle corde, disunito e mai come stasera lontanissimo dal concetto di squadra (buon lavoro, signor Guardiola). Finale con poche emozioni, Liverpool bravo a giocare con il cronometro e City che sta a guardare, inerme. 

Getty Images

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.