Castro non basta, Sporting Gijon battuto dall'Espanyol 4-2

Due doppiette, autogol, traverse e un espulsione sul finale. I catalani hanno la meglio conquistando i tre punti vitali in ottica salvezza

0 condivisioni 0 commenti

di - | aggiornato

Share

Tante emozioni, alla fine ad alzare bandiera bianca allo stadio El Molinón sono i padroni di casa, con l’Espanyol battagliero fino alla fine: conquistati 3 punti che servono ad allontanarsi dalla zona calda della classifica.

Primo tempo

Si parte forte, ritmo alto e subito prima occasione del match finalizzata dagli ospiti: al 9’ Burgui aggira due difensori e calcia in porta, bravissimo Cuellar a dire no e lasciare il risultato in equilibrio. Passano dieci minuti, questa volta è Carlos Castro a trovare la risposta del portiere dell’Espanyol. Primo tentativo a vuoto, lo spagnolo alla seconda chance non perdona. Rimbalzo del pallone favorevole in area, e tiro che sigla l’1-0. Al 20’ Sporting Gijon avanti, avversari che tentano di pareggiare con Marco Asensio su punizione, tiro che finisce sulla traversa, niente da fare. A 5’ dalla fine del primo tempo, ecco però il pareggio: azione bellissima di Burgui, che segna un gol fantastico per l’1-1.

Secondo tempo

Bel gioco, partita frizzante, la ripresa promette spettacolo. E così in apertura, Javi Lopez è bravo a servire Moreno in area, da due passi porta il pallone in rete. Vantaggio per i Periquitos, che sono scatenati. Ancora Moreno, dopo un’azione personale incredibile calcia e trova l’angolino basso alle spalle di Cuellar. 3-1, non è finita.
L’orgoglio dei padroni di casa esce fuori: minuto 62, Jonathan trova con un cross ancora Carlos Castro che a porta vuota di testa segna la sua personale doppietta. Sanabria colpisce un legno, Ait-Atmane fa altrettanto con un bel tiro dalla distanza. Poi ecco il colpo del k.o.: Luis Hernandez è sfortunato a deviare con il corpo un pallone probabilmente facile da parare, invece portiere da una parte e sfera in rete dall’altra. 2-4, c’è tempo solo per registrare l’espulsione di Nacho Cases che lascia il Gijon pure in 10. Fischia tre volte l’arbitro, quante emozioni.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.