Il Barcellona non brilla ma vince: 2-1 in rimonta sul Siviglia

Al Camp Nou i blaugrana battono in rimonta un Siviglia mai domo, raggiungendo il 34esimo risultato utile consecutivo e tagliando definitivamente fuori il Real dalla corsa alla Liga.

1k condivisioni 88 commenti

di - | aggiornato

Share

Non sarà stato certo il Barcellona più spettacolare della stagione, ma arrivati a un certo punto la cosa più importante da fare è portare a casa 3 punti, non importa come. Pazienza, quindi, se a risolvere il match è stata la zampata di Piqué piuttosto che un capolavoro della MSN (un capolavoro c'è comunque stato, vedere il pareggio di Messi). Bravi i catalani ad arginare le ripartenze terribili degli ospiti, apparsi in splendida forma e senza alcun timore reverenziale verso i campioni di Spagna, d'Europa e del mondo.

Getty Images

La cronaca della partita

Partenza aggressiva dei padroni casa, subito in costante proiezione offensiva. Nonostante ciò è del Siviglia la prima occasione del match, con il difensore Kolo che manda alto da pochi passi sugli sviluppi di un corner. Ospiti che prendono coraggio con il passare dei minuti e si fanno vedere con più costanza dalle parti di Claudio Bravo. Al 13' primo squillo blaugrana: Suarez, lanciato a rete da Alex Vidal, calcia molto potente in diagonale ma Sergio Rico è attento e manda in corner. Proprio dal calcio d'angolo seguente il Barca fra tremare la difesa Andalusa, prendendo il palo con Messi prima (direttamente da corner) e la traversa sulla ribattuta di Suarez poi. Ma gli ospiti continuano a giocare con intraprendenza e al 20' passano in vantaggio: Vitolo, servito da Tremoulinas, batte Claudio Bravo con un tiro di prima al termine di una splendida azione, gelando il Camp Nou. Ma la reazione dei campioni di tutto non si fa attendere e dopo 10 minuti ci pensa Messi, con la solita punizione magistrale, a riportare la sfida in parità. Il finale di primo tempo è caratterizzato dall'assalto blaugrana alla porta di Sergio Rico, che però tiene in piedi i suoi.

La ripresa

Barca che riparte come meglio non avrebbe potuto. Neymar riscalda subito i guantoni di Sergio Rico che però non può nulla quando, qualche secondo dopo, Piqué porta avanti i suoi finalizzando (da centravanti puro) un'azione bellissima. Siviglia che risponde subito, andando molto vicino al pareggio immediato con Gameiro, ipnotizzato da Bravo. Ancora Barcellona pericoloso al minuto 54 con Busquets che impegna Rico da fuori. Ospiti che tuttavia tengono in equilibrio la gara stando bene in campo e giocando con molta organizzazione, specialmente a centrocampo. Sono però i catalani ad andare più vicini al gol con Suarez, che si divora il 3-1 al 70'. Al 78' N'zonzi fa venire i brividi alla difesa del Barca entrando in area di rigore e costringendo Busquets al corner. Uomini di Emery che mettono in campo tutto il proprio orgoglio cercando di farla sudare il più possibile alla squadra più forte del mondo, oggi apparsa più in difficoltà del solito. Finale con il Barca bravo ad amministrare al meglio il possesso palla, mettendo in ghiaccio la sfida che vale la 34esima vittoria consecutiva.

Per gli uomini di Luis Enrique il vantaggio sull'Atletico secondo resta di 8 punti, mentre sale a 12 quello sul Real, ormai tagliato fuori in maniera definitiva dalla corsa alla Liga. Siviglia invece che scivola a -11 dal quarto posto occupato dal Villareal, ma Unai Emery può comunque ritenersi soddisfatto della prova offera dai suoi. 

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.