Primo stop per il Fenerbahce, CSKA padrona di Mosca grazie a Teodosic

Il CSKA si prende la rivincita sul Khimki. Finisce l'imbattibilità del Fenerbahce. Il Bamberg cade in casa col Real. Vincono anche Darussafaka, Lokomotiv e Vitoria.

Il Fenerbahce ha perso ad Atene

39 condivisioni 0 commenti

di - | aggiornato

Share

Nell'ottavo turno delle Top 16 di Eurolega arriva la prima sconfitta per Datome e il suo Fenerbahce, che perde sul difficilissimo campo del Panathinaikos. Sconfitto pure anche l'altro italiano in campo, Nicolò Melli, che perde in casa col Real Madrid. Il CSKA si prende la rivincita sul Khimki, guidato dall'ispiratissima coppia Teodosic-De Colo. Il Vitoria vince a fatica con lo Zalgiris e rimane prima nel girone F. La Lokomotiv Kuban abbatte il Cedevita e si avvicina alla testa del girone E. Secondo hurrà per il Darussafaka che vince con l'Unicaja.

CSKA MOSCA - KHIMKI MOSCA 108-98

Il CSKA vince il derby di Mosca, prendendosi così la rivincita dopo la sconfitta dell'andata. Una vittoria guidata dalla solita super accoppiata Teodosic-De Colo, che segna in coppia 45 punti. I padroni di casa sono sempre rimasti davanti per tutta la partita, ma il break decisivo che spezza la partita arriva solo nel finale, quando il CSKA riesce ad allungare fino al +16 (102-86).
Per l'armata russa arriva la sesta vittoria nelle ultime sette partite, che le permette di essere in testa al girone F. Per il Khimki, invece, le cose si complicano; per la squadra di Kurtinaitis, infatti, è la terza sconfitta consecutiva.

CSKA: Teodosic 26, De colo 19, Kurbanov 18, Hines 11, Khryapa 10

KHIMKI: Shved 16,Rice 16,  Koponen 15, Dragic 12, Augustine 11.

DARUSSAFAKA ISTANBUL - UNICAJA MALAGA 78-55

Seconda vittoria in queste Top 16 per il Darussaka, che affossa l'Unicaja e la porta all'ultimo posto del girone, proprio insieme ai turchi. La vittoria dei padroni di casa è arrivata minuto dopo minuto, allungando pian piano il proprio vantaggio fino al +23 finale. A fare la differenza sono state le percentuali al tiro, coi turchi che hanno tirato col 53.8% da 3 punti, mentre gli spagnoli con appena il 15%.
Per l'Unicaja arriva così la quinta sconfitta consecutiva, una sconfitta che sa tanto di fine dei sogni. Per i turchi super prestazione di Harangody, autore di 21 punti e 8 rimbalzi.

DARUSSAFAKA: Harangody 21, Yagmur 12, Slaughter 11.

UNICAJA: Vazquez 12, Kuzminskas 12.

LOKOMOTIV KUBAN KRASNODAR - CEDEVITA ZAGABRIA 87-63

Partita facile facile per il Lokomotiv, che asfalta il Cedevita già dalla fine del primo quarto (29-12), per poi amministrare per il resto del match. A differenza delle altre partite, a fare la differenza non è il solito Delaney (che comunque smazza 10 assist), ma è Randolph che segna 28 punti a cui aggiunge 13 rimbalzi e 5 assist. Per gli ospiti c'è davvero poco da fare, soprattutto con percentuali così basse.
Per i russi arriva l'ottava vittoria nelle ultime dieci uscite e un secondo posto n solitaria, dietro al Fenerbahce. Per i croati invece è a quinta sconfitta consecutiva.

LOKOMOTIV: Randolph 28, Broekhoff 14

CEDEVITA: Bilan 11.

BROSE BAMBERG - REAL MADRID 86-90

Seconda vittoria consecutiva per il Real Madrid, che vince al fotofinish sul campo del Bamberg di coach Trinchieri. La squadra tedesca, nonostante sia alla quarta sconfitta nelle ultime cinque partite, dimostra di potersela ampiamente giocare coi padroni in carica. Alla fine, però, il talento di gente come Llull, Ayon, Rodriguez e Reyes ha la meglio e il Bamberg deve capitolare, nonostante le buone prove di Miller e Wanamaker.
Per Nicolò Melli ci sono 10 punti, 7 rimbalzi e 2 assist.

REAL MADRID: Llull 21, Reyes 18, Ayon 11, Carroll 10.

BAMBERG: Miller 20, Wanamaker 16, Radosevic 11.

PANATHINIKOS ATENE - FENERBAHCE ISTANBUL 76-71

Dopo sette vittorie consecutive in altrettante partite in queste Top 16, arriva la prima sconfitta per il fortissimo Fenerbahce, che si deve arrendere sul campo del Panathinaikos, ad Atene. In una partita sempre punto a punto e decisa nell'ultimo periodo, a pesare è un mini-parziale di 8-1 piazzato dai verdi, che ha permesso loro di spezzare l'elastico tra le squadre.
Ritorno amaro, quindi, quello di Obradovic nell'Atene che l'ha visto diventare un grandissimo e vincere tanto. Per i greci di coach Djordjevic arriva la quarta vittoria in fila, a dimostrazione di un ottimo momento di forma.
Per Datome ci sono 7 punti, 3 rimbalzi e 3 assist, in una partita chiusa in anticipo per falli.

PANATHINAIKOS: Williams 14, Raduljica 13.

FENERBAHCE: Udoh 19, Dixon 16, Vesely 12.

LABORAL KUTXA VITORIA - ZALGIRIS KAUNAS 71-65

Ha da sudare il Vitoria (primo in classifica) per avere la meglio sullo Zalgiris (ultimo). Partita dai ritmi e dal punteggio bassi, che mette in seria difficoltà gli spagnoli, che a 3 minuti dal termine sono dotto 60-63, ma con i lituani che da quel momento in poi segneranno solo 2 punti e permettono quindi agli spagnoli di portare a casa la vittoria.
Per il Vitoria, oltre al solito Bourousis, c'è da segnalare l'ottima partita di Adams, miglior realizzatore della partita con 17 punti.

VITORIA: Adams 17, Bourousis 16, Causeur 14

ZALGIRIS: Jankunas 13, Vougioukas 13.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.