Schalke, Breitenreiter: "Vogliamo tornare in Champions"

A poche ore dal ritorno di Europa League contro lo Shakhtar Donetsk, il tecnico tedesco delinea l'obiettivo stagionale tra avventura continentale e Bundesliga.

Schalke Breitenreiter

0 condivisioni 0 commenti

di - | aggiornato

Share

Lo 0-0 di Lviv lascia allo Schalke 04 poche alternative: per passare il turno di Europa League, è necessario battere lo Shakhtar Donetsk. Nel match di oggi pomeriggio a Gelsenkirchen, i tedeschi si giocano un'importante fetta di stagione. Lo sa bene il tecnico André Breitenreiter, che non si pone limiti e traccia la strada verso il finale di stagione: l'obiettivo è l'Europa League e riportare la Champions League alla Veltins Arena.

Contro gli ucraini, però, mancheranno tre elementi fondamentali. Goretzka è alle prese con uno stiramento al polpaccio, Meyer è bloccato da una tonsillite e Choupo-Moting è ai box per una contusione. Per conquistare la qualificazione, servirà una prestazione degna della fase a gironi. Breitenreiter è conscio delle difficoltà, ma incoraggia i suoi:

Sarebbe complicato anche con tutti gli elementi a disposizione. Lo Shakhtar è una squadra compatta, difficile da sorprendere e l'abbiamo visto all'andata. Tuttavia, sono certo che lo Schalke farà la partita e darà il massimo per accedere agli ottavi di Europa League. Il nostro obiettivo è quello di vincere la coppa, in modo da qualificarci per la prossima Champions.

Breitenreiter Schalke
André Breitenreiter sprona i suoi, obiettivo Champions League

Un pass conquistato attraverso la vittoria del titolo è sicuramente più gratificante rispetto ad un buon piazzamento in Bundesliga, ma il tecnico dello Schalke pensa solo al risultato finale:

La Champions è il desiderio di tutta la squadra, ma anche quello dello staff e della dirigenza. Stiamo lavorando con criterio, le cessioni della scorsa estate non stanno pesando nell'economia della stagione e questo deve far riflettere sulla bontà del nostro percorso. Mi auguro di poter portare a termine questo obiettivo.

Nonostante la buona volontà di Breitenreiter, ci sono le assenze a cui far fronte in un momento così delicato. I rientri di Aogo e Højbjerg non garantiscono il ritmo necessario per un match europeo e i risultati deludenti contro Mainz e Stoccarda rischiano di condizionare psicologicamente la squadra. Per lo Schalke, una vittoria sullo Shakhtar può essere la panacea di tutti i mali.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.