Serie A, 26esima giornata: il Napoli fallisce il controsorpasso

Non cambia nulla in classifica: Juventus e Napoli pareggiano entrambe, Fiorentina, Roma e Inter vincono. Flebili speranze di salvezza per il Verona, vincente nel derby.

Salah e Dzeko trascinatori

0 condivisioni 0 commenti

di - | aggiornato

Share

BOLOGNA – JUVENTUS 0-0

Si ferma a quindici la striscia di vittorie consecutive della Juventus. Al Dall’Ara la squadra di Max Allegri impatta su un ottimo Bologna, bravo a chiudere ogni varco e a proporsi in avanti. Troppa poca roba per i bianconeri, che mantengono comunque la testa della classifica, complice il pari del Napoli. Per il Bologna altro tassello verso una salvezza tranquilla.

HELLAS VERONA – CHIEVO VERONA 3-1

L’ottavo derby di Verona in Serie A viene vinto dalla squadra di Delneri grazie alle reti di Toni, Pazzini e Ionita. Vittoria fondamentale per i gialloblù, che continuano a sperare in una salvezza fino a poco tempo fa impensabile. Inutile il rigore di Pellissier, il Chievo rimane al dodicesimo posto in classifica a 31 punti.

INTER – SAMPDORIA 3-1

L’Inter si mette alle spalle il momento negativo e ritorna alla vittoria grazie al tris rifilato alla Sampdoria. Le reti portano la firma di D’Ambrosio, Miranda e Icardi, il gol bandiera blucerchiato è di Quagliarella, alla prima rete con la Sampdoria in questo campionato. Ora la squadra di Montella rischia seriamente di scivolare troppo in basso in classifica, a solo +2 dal Frosinone.

TORINO – CARPI 0-0

Il Torino non riesce ad abbattere il muro Belec e non va oltre lo 0-0. Decisivo il portiere del Carpi, che para anche un rigore a Maxi Lopez. Continuano le difficoltà dei granata, costretti ad uscire dallo stadio ancora una volta tra i fischi del pubblico. Punto importante per il Carpi in chiave salvezza.

SASSUOLO – EMPOLI 3-2

Il Sassuolo ritrova la vittoria dopo un lungo periodo di digiuno e si piazza al settimo posto in classifica, scavalcando la Lazio. Le squadre danno vita ad una partita ricca di emozioni e colpi di scena, deciso dalla doppietta di Defrel e dallo splendido gol di Berardi. Per l’Empoli le reti portano la firma di Zielinski e Maccarone, la squadra di Giampaolo ancora alla ricerca della vittoria.

GENOA – UDINESE 2-1

Vittoria fondamentale per il Genoa di Gasperini, che in rimonta ha la meglio sull’Udinese facendo un passo in avanti nella corsa salvezza. Dopo il vantaggio di Adnan su errore di Perin, prima Cerci e poi Laxalt regalano i tre punti al Grifone, con lo stesso Perin che si è poi reso protagonista parando un calcio di rigore a Di Natale.

ATALANTA – FIORENTINA 2-3

La Fiorentina torna a vincere in trasferta e mantiene saldo il terzo posto. Dopo un primo tempo scialbo, è Mati Fernandez a portare avanti i viola. Raddoppio di Tello, alla prima rete in Serie A, poi Conti accorcia, Kalinic ritorna al gol e riporta sul doppio vantaggio i viola e, nel corso del recupero, Pinilla segna il goal del definitivo 2-3. L’Atalanta continua la sua lunga striscia di partite senza vittoria.

FROSINONE – LAZIO 0-0

Pareggio a reti bianche tra Frosinone e Lazio nel primo dei due posticipi della domenica di Serie A. Zero spettacolo e poche occasioni da una parte e dall’altra, un pareggio che non serve a nessuno. Gli uomini di Stellone sprecano così l’occasione di agganciare la Sampdoria al quartultimo posto.

ROMA – PALERMO 5-0

Goleada della Roma, che non risente della polemica tra Spalletti e Totti e si sbarazza facilmente del Palermo. Quinta vittoria consecutiva per i giallorossi che grazie alle doppiette di Dzeko e Salah e al gol di Keita si riportano al quarto posto, sempre a -2 dalla Fiorentina. Rischia il Palermo, per niente rivitalizzato dal ritorno di Iachini e ora distante tre lunghezze dalla zona retrocessione.

NAPOLI – MILAN 1-1

Il Napoli non approfitta del mezzo passo falso della Juventus e fallisce il controsorpasso ai bianconeri, riuscendo solo a pareggiare contro il Milan. Succede tutto nel finale del primo tempo, con gli azzurri in vantaggio grazie all’undicesimo gol stagionale di Insigne ma ripresi nel recupero dalla rete di Bonaventura. I rossoneri tengono botta nel finale e portano a casa un buon punto, anche se si allontanano un po’ dalla zona Champions, ora distante otto lunghezze. Il Napoli spreca una buona occasione e rimane al secondo posto dietro alla Juventus.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.