Arsène Wenger e quel sogno chiamato Luis Suarez

Due anni fa il francese provò a portare Luis Suarez all’Arsenal, ma il Liverpool rifiutò l’offerta dei Gunners. Ora arriva all'Emirates ma con il Barcellona, per i quarti di Champions League

L'allenatore dell'Arsenal, Wenger

208 condivisioni 24 commenti

di - | aggiornato

Share

Martedì sera Wenger si troverà davanti Luis Suarez. L’attaccante uruguaiano è stato il sogno proibito del manager francese che prima del suo trasferimento al Barcellona, provò a portarlo all’Emirates Stadium. I 41 milioni di sterline offerti dai Gunners furono ritenuti insufficienti dal Liverpool. Ci pensò il Barcellona a soddisfare le richieste economiche dei Reds.

Il sogno ormai è svanito, ma per molto tempo Wenger si è chiesto cosa sarebbe potuto accadere se Suarez avesse firmato per i Gunners. Domanda che forse non avrà mai una risposta. Così il manager francese ha smesso di rimuginare:

Prima pensavo spesso come sarebbe stato se Suarez avesse firmato per noi, ma adesso non me lo chiedo più.

Il sogno è stato riposto in un cassetto ben chiuso a chiave, dove probabilmente ci resterà per sempre, ma dopotutto, è pur vero che “nel calcio non si sa mai”. Lo dicono i calciatori, lo ribadiscono i procuratori e anche gli allenatori. Nel frattempo, nonostante Wenger si sia messo l'anima in pace, non smette di lodare Luis Suarez:

Ha spirito di gruppo. Lo ha dimostrato al Liverpool e lo ha dimostrato giocando con Cavani e Forlan con l’Uruguay. Suarez è quel tipo di ragazzo che riesce a creare sempre uno spirito di squadra.

Un uomo squadra, un leader nello spogliatoio, una mostruosa macchina da gol: ecco qual è il sogno di Arsène Wenger: Sperando che da domani sera Luis Suarez non diventi il suo incubo ricorrente.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.