Welbeck al 94': Arsenal-Leicester 2-1!

L'Arsenal trova il gol vittoria all'ultimo secondo con Welbeck, in campo dopo dodici mesi di assenza. Leicester in vantaggio con Vardy, poi Simpson lascia in dieci i suoi e i Gunners ribaltano il risultato.

1k condivisioni 168 commenti

di

Share

Spettacolo doveva essere, e spettacolo è stato: Arsenal e Leicester danno vita a una partita che non ha conosciuto un attimo di pausa e che ha regalato emozioni fino all'ultimo secondo. Nel primo tempo i Gunners fanno gioco, ma a passare quasi allo scadere è il Leicester con un rigore trasformato da Jamie Vardy. Nel secondo tempo le Foxes rimangono in dieci per l'espulsione di Simpson e la pressione dell'Arsenal si fa asfissiante. Prima il pareggio di Walcott, poi, al 94', il gol di Welbeck che decide la partita e riapre definitivamente la Premier League.

I primi quarantacinque minuti

L'Arsenal parte subito forte. Al primo minuto Chamberlain servito a centrocampo s'invola sulla destra, entra in area e cerca il suggerimento al centro: sventa in calcio d'angolo Simpson. Dal corner si rende pericoloso Sanchez che di testa la manda di poco alto alla destra di Schmeichel. I Gunners fanno la partita, ma come al solito il Leicester è attento. Al 9' l'Arsenal chiede il rigore per un presunto fallo di mano di Kanté sul suggerimento al centro di Chamberlain. Il replay sembra dare ragione agli uomini di Wenger, ma Atkinson non è dello stesso avviso.

Al quindicesimo la partita s'infiamma: suggerimento verticale per Ramsey che s'invola solo verso l'area del Leicester, ma trova Schmeichel che conun grande tempismo lo anticipa fuori area in scivolata. Sul capovolgimento di fronte cross in area per Vardy che schiaccia di testa, ma Petr Cech compie un mezzo miracolo e sventa la minaccia. I ritmi sono davvero altissimi, e il pubblico dell'Emirates apprezza. Al 24' Sanchez raccoglie un suggerimento sulla destra, il cileno ci prova a botta sicura dall'altezza del dischetto, ma la doppia opposizione della difesa del Leicester manda la palla in angolo. Dal corner Giroud di testa, alto. 

A centrocampo il lavoro di Kante è incredibile, vero e proprio motorino acchiappa-palloni. Al 30' Ozil scodella in area per Giroud, il colpo di testa beffa Schmeichel, ma il francese è in fuorigioco: la difesa del Leicester era salita per tempo. L'Arsenal lavora ai fianchi gli avversari, il Leicester prova a ripartire. Al 36' Atkinson punisce con il giallo Coquelin per un intervento scomposto in scivolata su Mahrez. Al 38' destro a giro pericoloso di Kante dal vertice sinistro dell'area dei Gunners, Petr Cech ci arriva e smanaccia in angolo.

Al 44' cambia il risultato: ripartenza del Leicester, Kante sulla destra lancia Vardy che si invola in area, Monreal ingenuamente lo butta giù, è rigore. Lo stesso Vardy va sul dischetto e non perdona: è il gol dell'1-0.

Dopo due minuti di recupero Atkinson manda tutti negli spogliatoi. Ritmi vertiginosi: l'Arsenal ha tenuto in mano il pallino del gioco, ma la ripartenza del Leicester è stata fatale.

La cronaca del secondo tempo

Al ritorno in campo cambio per l'Arsenal: fuori Koscielny dentro Chambers. I Gunners subito pericolosi: dopo un minuto Ramsey prova da fuori area, ma stringe troppo il tiro e il pallone finisce a lato di poco alla destra di Schmeichel. Al 51' ripartenza dell'Arsenal e suggerimento interessante di Chamberlain al centro dell'area: Giroud è in ritardo. Lo stesso Giroud manda alto di testa un minuto dopo su un cross dalla sinistra di Monreal.

Al 54' l'episodio che cambia la partita, il Leicester rimane in dieci: Simpson, già ammonito, si fa superare da Giroud e lo stende ingenuamente. Atkinson non può fare altro che mostrare il secondo cartellino al giocatore. L'Arsenal alza i ritmi e gli uomini di Ranieri vanno in affanno: al 57' giallo anche per Kante. I Gunners ci credono, al Leicester servono forze fresche: in pochi minuti Ranieri cambia Mahrez per Wasilewski e Okazaki per Gray. L'Arsenal attacca a pieno organico, Vardy e i suoi si difendono con ordine. Al 61' Walcott entra in campo al posto di Coquelin.

Al 70' arriva il pareggio dell'Arsenal: cross dalla destra, sponda di Giroud per Walcott che trova il corridoio giusto, 1-1. Ora i padroni di casa sono indemoniati, c'è solo una squadra in campo e il Leicester è schiacciato in area. Vardy lì davanti fa quel che può, ma è solo in mezzo a quattro avversari. Minuto 82, rinforzo a centrocampo per Ranieri: King entra al posto di Albrighton, Wenger risponde con Welbeck per Chamberlain. All'85' tocco al centro dell'area di Ozil per Mertesacker che di testa mette al lato di un soffio. All'87' miracolo di Schmeichel su Giroud. Palla dalla sinistra, il francese aggancia in mezzo all'area e conclude a botta sicura: il portiere si allunga sulla destra e ci arriva. Scocca il novantesimo, Atkinson concede quattro minuti di recupero. Al 94' il gol del 2-1: punizione di Ozil, Welbeck trova il colpo di testa che regala il successo ai Gunners.

L'Arsenal riduce a due punti lo svantaggio sul Leicester: ora il campionato si riapre davvero.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.