Premier League: i dieci trasferimenti più costosi di gennaio

In testa alla Top 10 c'è l'unico trasferimento in uscita: Ramires, dal Chelsea alla Cina. Ottavo posto per Paloschi, dal Chievo allo Swansea per 11 milioni di euro.

Ramires

212 condivisioni 20 commenti

di

Share

Ramires, passato dalla corte di Hiddink ai cinesi dello Jiangsu Suning per 33 milioni di euro, è il trasferimento più costoso che coinvolga squadre di Premier League nell'ultima finestra di mercato. Ed è anche l'unico in uscita fra i primi dieci.

Sempre con un occhio alla Top Ten, il club più "spendaccione" d'Inghilterra è il Newcastle che, fra Townsend e Shelvey, ha speso 32 milioni, seguito dal Norwich con 21, da suddividere fra Naismith e Klose. In classifica anche il passaggio di Paloschi dal Chievo allo Swansea per 11 milioni.

Se si escludono i primi tre posti, i club più attivi sono stati quelli che possono ancora provare a togliersi dalle posizioni più pericolose: delle ultime sei di Premier, solo l'Aston Villa non è entrato nella Top Ten.

1. Ramires, dal Chelsea allo Jiangsu Suning, per 33 milioni di euro

Le squadre cinesi, che già da qualche tempo stanno cercando di rendere più competitivo il loro campionato, si sono davvero scatenate sul mercato di gennaio. Dall'Italia hanno pescato Guarin e Gervinho, mentre in Premier, Ramires è il colpo più eclatante. I club europei che vendono sono ben pagati, ma i maggiori vantaggi vanno ai giocatori che, per trasferirsi in campionati ancora non troppo affascinanti, strappano contratti decisamente vantaggiosi, impensabili da noi. Ramires, del resto, aveva perso posizioni nelle gerarchie di Hiddink e ha colto la palla al balzo.

2. Giannelli Imbula, dal Porto allo Stoke City, per 24 milioni

Conteso a giugno fra Inter e Milan, il francesino era finito al Porto con contratto quinquennale. Dieci partite senza lode e senza infamia sono bastate ai portoghesi per cedere alla corte di Mark Hughes, che ne era rimasto colpito fin dall'amichevole estiva fra Porto e Stoke e che vede in lui il sostituto di N'Zonzi, ceduto al Siviglia in estate.

Giannelli Imbula, dal Porto allo Stoke City

3. Oumar Niasse, dal Lokomotiv Mosca all'Everton, per 18 milioni

L'Everton ha agganciato il senegalese in extremis, all'ultimo giorno di mercato, dopo una trattativa estenuante, ma Martinez è convinto che l'attaccante, transitato in Norvegia e Turchia, possa ripetere in Premier le ottime prestazioni che ha avuto al Lokomotiv (13 gol in 23 partite).

4. Andros Townsend, dal Tottenham al Newcastle, per 16 milioni

Anche il corteggiamento di Townsend è durato fino agli ultimi giorni di mercato. A Londra, sponda Spurs, l'esterno era caduto un po' in disgrazia e l'esperienza a Saint James Park potrebbe servirgli a rilanciare la carriera, anche in ottica Nazionale, con gli Europei alle porte.

5. Jonjo Shelvey, dallo Swansea al Newcastle, per 16 milioni

Shelvey, dallo Swansea al Newcastle

Stessa squadra, stessa cifra e stesso intento. Anche Shelvey ha necessità di riaccendere i motori e ridare slancio a una carriera che in Galles si era un po' incagliata. Il neocentrocampista del Newcastle, che nonostante l'aspetto da veterano non ha ancora 24 anni, sembra partito col piede giusto, è già entrato nei meccanismi della squadra e ha ben impressionato nel match vinto 2-1 sul West Ham.

6. Benik Afobe, dal Wolverhampton al Bournemouth, per 13,5 milioni

Il ragazzo è un prodotto dell'accademia dell'Arsenal, che in cinque anni l'ha mandato in prestito in sei squadre diverse. Un anno fa l'approdo ai Wolves, 22 reti in 46 partite sono il biglietto da visita che ha spinto il Bournemouth a puntare su di lui. E, a giudicare dagli esordi, già due gol nei primi tre match con la squadra di Howe, la cifra sembra ben spesa.

7. Wahbi Khazri, dal Bordeaux al Sunderland, per 12 milioni

Khazri è un centrocampista offensivo, franco-tunisino nato ad Ajaccio. I cinque gol e soprattutto i sette assist nelle venti partite giocate a Bordeaux in questa stagione, hanno convinto Sam Allardyce a puntare su di lui per dare maggiore spinta offensiva ai Black Cats.

8. Alberto Paloschi, dal Chievo allo Swansea per 11 milioni

Alberto Paloschi è arrivato allo Swansea dal Chievo

Calca i palcoscenici della Serie A da ben otto stagioni e sembra un veterano, ma Alberto Paloschi ha soltanto 26 anni. Nonostante 50 reti nel nostro campionato e tutta la trafila delle Under, l'ex Chievo non è mai stato in Nazionale. Lo sbarco in Galles alla corte di Guidolin - che lo ha fortemente voluto dopo averlo avuto due anni al Parma - potrebbe dare una nuova spinta alla sua carriera, sulle orme di Pellè.

9. Steven Naismith, dall'Everton al Norwich per 11 milioni

Naismith e Klose. Un rinforzo per l'attacco e uno per la difesa. Il Norwich ha riempito il carrello al supermercato di gennaio per dare linfa a una classifica che comincia a farsi preoccupante. Naismith è un attaccante di esperienza, che ha segnato molto in Scozia, meno in Premier. Bene, comunque, all'esordio: man of the match nella drammatica sconfitta a Carrow Road per 5-4 contro il Liverpool.

Steven Naismith, buon esordio contro il Liverpool

10. Timm Klose, dal Wolfsburg al Norwich per 10 milioni

Nazionale svizzero, il rinforzo per la difesa dei Canaries arriva dalla Bundesliga, prima Norimberga, poi Wolfsburg. Alex Neil ha detto di averlo voluto per le sue capacità tecniche e per la sua forza atletica.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.