Eriksen, Rooney e Agüero pezzi pregiati nella Top 11 del 22esimo turno

Il City piazza Delph e Otamendi fra i migliori, l'esordiente Afobe completa l'attacco. Ward-Prowse in mezzo con Bellerin in difesa davanti a Bunn.

65 condivisioni 0 commenti

di - | aggiornato

Share

Si è conquistato il posto da titolare nell'Aston Villa, ma non ha ancora la fiducia di Remy Garde che guarda al mercato per trovare un'altro portiere. Mark Bunn ha preso il posto di Guzan più per i demeriti dell'americano che per convinzione del tecnico francese, ma il trentunenne estremo difensore di Londra ha risposto presente. In due partite ha subito un solo gol, ha parato il rigore di Mahrez nell'ultimo turno nel quale l'Aston Villa ha bloccato la capolista Leicester. Il destino di Mark Bunn è quello di essere un eterna riserva ma questa settimana la porta della top 11 di Premier è sua. 

L'esultanza di Mark Bunn

Il 3-4-3 della top 11 parte con il trio di difesa composto da Otamendi del City, Daniels del Bournemouth e Bellerin dell'Arsenal. Se le belle prestazioni del giovane terzino spagnolo dei Gunners non sono una novità, desta sensazione quella di Charlie Daniels nel 3 a 0 del Bournemouth al Norwich. Un gol e un assist che valgono al difensore un posto nella top 11 e, forse, la migliore prestazione della sua carriera. Il City, miglior attacco della Premier, trova sempre più solidità la difesa nella quale spicca la prestazione Nicolás Otamendi che sta facendo fruttare i 45 milioni con cui è arrivato alla corte di Pellegrini. 

Una azione di Daniels contro il Norwich

Gol, classe e corsa nel centrocampo a quattro della top 11 del 22esimo turno: Christian Eriksen potrebbe essere, da solo, il simbolo del buon periodo di forma del Tottenham, che anche grazie ai due gol del danese ribalta il Sunderland. La prodezza balistica che chiude il match, seppur deviata, proietta Eriksen anche sul mercato internazionale.

Qualcuno ha azzardato un paragone impegnativo dopo la doppietta al West Bromwich, ma le capacità balistiche di James Ward-Prowse, punizione e rigore perfetti (alla Beckham), sono indiscutibili quanto il posto nella migliore squadra della settimana. Delph non sarà una stella come Aguero ma il suo gol apre le marcature e spiana la strada al Manchester City nel poker al Crystal Palace. Ripresosi dall'infortunio si riprende anche un posto nel top team di Premier.

Impossibile non parlare di Jonjo Shelvey che in una settimana ha litigato con un tifoso dello Swansea, è passato al Newcastle e poi, con una prestazione delle sue, è stato nella vittoria contro il West Ham. Posto assicurato nella top 11 e futuro roseo visto che parliamo di un giocatore classe '92.

La gioia del danese Eriksen del Tottenham

Primo gol con la maglia del Bournemouth e primo centro in Premier League per Benik Afobe. L'attaccante classe '93, prelevato dal Wolverhampton per circa 10 milioni di sterline, ha realizzato la rete del definitivo 3-0 contro il Norwich, bagnando come meglio non poteva il suo esordio.

Al centro dell'attacco della squadra della settimana non può mancare El Kun Sergio Aguero, che trascina il City e se stesso anche al riconoscimento di Top player of the week. Un gol pesantissimo perché decide il big match col Liverpool e grazie al quale stabilisce un record personale importante.

Wayne Rooney non ha bisogno di presentazioni ed proprio con il Wonder Boy che si completa il trio d'attacco e la top 11 di questa settimana di Premier League. 

Wayne Rooney esulta per il gol al Liverpool

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.