Wenger rischia grosso ad Atene. La Dinamo cerca gloria contro Guardiola

L'Arsenal, sul campo della diretta concorrente ha un solo risultato a disposizione. La Dinamo vuole vendicare sul proprio terreno il 5-0 subito all'andata.

Wenger preoccupato

79 condivisioni 4 commenti 5 stelle

di

Share

L'ultima giornata del Girone F di Champions League ha i fari puntati principalmente sulla partita di Atene, dove l'Olympiakos (9 punti) ospita l'Arsenal (6) in un match da dentro o fuori. L'1 e la X qualificherebbero i padroni di casa. Diverse le premesse della sfida di Zagabria, dove la Dinamo (3) affronta il Bayern (12) per il prestigio e col proposito di rendere meno amaro il ricordo dei cinque gol subiti all'andata in Baviera.

Olympiakos-Arsenal, mercoledì 9 dicembre ore 20.45

Probabilmente il giorno dei sorteggi dei gironi Arsene Wenger, in cuor suo, guardava alla trasferta ateniese come a una piacevole vacanza mediterranea, lontana dalle nebbie londinesi. Sicuramente, nemmeno nei peggiori incubi poteva immaginare di arrivare all'ultima giornata a giocarsi la qualificazione in Grecia da sfavorito. Certo il Bayern era più accreditato per la vittoria nel girone, ma potevano i Gunners impensierirsi per Olympiakos e Dinamo Zagabria? Poi c'è stato quel settembre maledetto. Al primo turno la sconfitta 2-1 in Serbia, dove i suoi attaccanti nel primo tempo ne combinarono di tutti i colori, prima Oxlade Chamberlain con un autogol, poi Giroud che si fece espellere per doppia ammonizione. Alla seconda giornata il crollo casalingo proprio contro i greci, che è poi il risultato che sta facendo la differenza oggi. Così monsieur Arsene ha dovuto cancellare la visita al Partenone e preparare un match che la sua squadra dovrà affrontare con intensità, quasi con ferocia, perché di fronte ci sarà un Olympiakos che adesso ci ha preso gusto, in fondo ha vinto tutte le partite tranne le due col Bayern, e vuole provarci fino in fondo, col sostegno di un pubblico formidabile.

Le probabili formazioni:

Olympiakos: Roberto; Elabdellaoui, Siovas, Da Costa, Masuaku; Kasami, Milivojevic, Seba; Ideye, Pardo, Fortounis. All. Silva

Arsenal: Cech; Bellerin, Mertesacker, Koscielny, Monreal; Flamini, Ramsey; Walcott, Özil, Campbell; Giroud. All. Wenger.

Il rientro di Ribery
Ribery non gioca in Champions dal marzo scorso

Dinamo Zagabria-Bayern Monaco, mercoledì 9 dicembre ore 20.45

La Dinamo Zagabria era considerata una delle cenerentole della fase a gironi, dove pure era arrivata con caparbietà e pieno merito, dopo un tourbillon di partite cominciate a metà luglio, quando le altre squadre avevano appena cominciato i ritiri estivi. Era talmente ben rodata, la Dinamo, che al primo turno aveva fatto vedere i sorci verdi all'Arsenal, battuto a Zagabria 2-1. Poi l'effetto sorpresa è un po' svanito e i croati hanno finito per perdere tutte le partite successive, ma alla squadra di Mamic le motivazioni non mancano. Una bella prestazione contro il Bayern Monaco offre gloria e visibilità a società e giocatori, e poi quel 5-0 subito in Baviera ai croati brucia ancora… Per quanto riguarda i tedeschi, dopo un'assenza di quasi nove mesi, dovrebbe rientrare Ribery, facendo così seguito ai  minuti giocati a Moenchengladbach, dove ha anche segnato il gol della bandiera del Bayern.

Le probabili formazioni:

Dinamo Zagabria: Eduardo; Pinto, Taravel, Sigali, Matel; Machado, Antolic, Rog; Pjaca, Soudani, Fernandes. All. Mamic.

Bayern Monaco: Ulreich; Lahm, Benatia, Boateng, Rafinha; Kimmich, Rode, Coman; Müller, Ribery, Lewandowski. All. Guardiola.

Share

Vota

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.