TRIPLETE! Terzo titolo consecutivo per Ogier e Volkswagen

di Marco Giordo

0 condivisioni 0 commenti

Share

Triplete! L’impresa di Ogier e della Volkswagen in Australia ha infatti regalato al pilota francese e al “Panzer team” tedesco il terzo titolo mondiale consecutivo. Un risultato eccezionale, ottenuto dopo una gara davvero equilibrata, con ben cinque cambi di leader e quattro piloti racchiusi in soli nove secondi all’inizio della giornata finale.
Una gara in cui Ogier ha patito moltissimo il fatto passare per primo sulle speciali nella prima e nella seconda tappa, mentre nella giornata finale il tre volte campione del mondo partendo dietro si è davvero scatenato sugli sterrati della terra dei canguri, mettendo così il suo sigillo ancora una volta sul titolo iridato piloti. Con questo terzo alloro iridato Séb Ogier è entrato nell’Olimpo del rallismo mondiale, davanti a lui restano infatti solo Sébastien Loeb con 9 titolie poi con4 allori Juha Kankkunen e Tommi Makinen.Ogier a Coffs Harbour si è ora lasciato alle sue spalle a quota due gente del calibro di Walter Rohrl, Miki Biasion, Carlos Sainz e Marcus Gronholm, scusate se è poco. 

Ma per lui l’emozione più bella c’è stata all’assistenza finale dove è scoppiata la grande festa accompagnata da un momento romantico, un bacio appassionato tra Ogier e sua , la giornalista tedesca Andrea Kaiser. Poi niente festa finale e via di corsa all’aeroporto per poter prendere l’aereo e tornare subito in Europa, per presenziare al Salone di Francoforte. I grandi festeggiamenti con tutto il team sono stati rinviati infatti a fine mese in Corsica, prima della partenza della prossima prova iridata, il Tour de Corse. 

Ma anche per la Volkswagen il titolo iridato vinto con la doppietta di Coffs Harbour rappresenta un grande traguardo. Con questo terzo alloro iridato la casa tedesca ha raggiunto infatti Fiat, Ford, Toyota e Subaru, sorpassando l’Audi ferma a quota due, mentre in vetta a questa speciale classifica resta la Lancia con 10 allori iridati seguita dalla Citroen con 8 e dalla Peugeot con 5. 

E per terminare occore ricordare anche su un altro iridato, Julien Ingrassia, il 35enne navigatore di Ogier originario di Aix en Provence ma di chiare origini siciliane, anche lui laureatosi per la terza volta campione del mondo. Un ragazzo intelligente e capace, un grande professionista artefice anche lui dei tanti successi del pilota transalpino. «Questa stagione è stata una lunga marcia sino all’Australia – ha detto a fine gara – in cui ci siamo battuti come indiavolati in ogni curva, ed è questo che da ancor più sapore a questo titolo. Non abbiamo mollato un solo secondo in ogni momento della stagione. Questo è un successo di tutti, sulla macchina non ci siamo infatti solo io e Sébastien ma 200 persone della Volkswagen Motorsport che lavorano per noi tutto l’anno».

di Marco Giordo

Share

Commenta

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.