Un anno di Balotelli a Liverpool, più rete che reti

Nel giorno del suo compleanno tiriamo le somme dell'anno di Balotelli a Liverpool

0 condivisioni 0 commenti

Share

Alla seconda giornata di una Premier fa, Mario Balotelli esordiva con il Liverpool, ennesimo (enorme) tappeto elastico da sfruttare per un salto grande e definitivo. Le premesse erano buone, la promessa difficile da mantenere: nell'ambiente migliore possibile, maturare ripetendo la parabola di Suarez, da Diavolo a buon samaritano da 30 gol a stagione. Super Mario però a Liverpool non ha nemmeno mai preso la rincorsa: in un anno poche reti e molta rete, scatti più sul post che sul posto, nonostante l'amore di una città da subito entusiasta del suo arrivo.

In Reds solo 28 presenze e 4 gol, nell'anno ad Anfield Balotelli è stato un po' vittima e un po' carnefice, incapace di trascinare una squadra trovatasi all'improvviso di fronte alle difficoltà da "secondo album", quando dopo una stagione quasi perfetta, le aspettative diventano giganti.

A gennaio di fatto per l’ex attaccante del Milan il tempo era già finito, Rodgers aveva fretta di spiegare una stagione accartocciatasi presto e lui ha finito per guardare da fuori. In estate poi la rottura definitiva, lasciato in Inghilterra, con i compagni dall'altra parte del mondo. Ora, nelle gerarchie, Super Mario ne ha davanti 4: Benteke, Sturridge, Origi e Danny Ings; chiuso dai compagni, intrappolato da un ingaggio troppo alto. Si parla di MLS, Qatar o Cina, ipotetici atterraggi d'emergenza, per un giocatore che ancora una volta si è bloccato alla rincorsa.

 

Di Davide Bernardi

Share

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.