Gerard Piqué: “Il mio sogno è diventare il capitano del Barcellona”.

Il difensore fissa gli obiettivi della prossima stagione, l’ottava in blaugrana, tra successi di squadra e il sogno di indossare quella fascia che ora appartiene a Andreas Iniesta.

0 condivisioni 0 commenti

Share

“Sebbene non sia io il capitano, gioco un ruolo molto importante in squadra”, esordisce Gerard Piqué in conferenza stampa. Precisando che, “se diventerò o meno un giorno il capitano del Barcellona, continuerò comunque a essere un punto di riferimento per tutti”.

Certo non ci perdo il sonno, ma se dovesse presentarsi la possibilità, vedremo cosa accadrà”.

Dopo gli obiettivi di squadra, c’è tutto lo spazio anche per le aspirazioni personali: “Quando dicevo che volevo tornare ai miei livelli migliori, intendevo dire che volevo essere importante per il mio club, e tornare a vincere titoli e trofei con il Barcellona. Penso che entrambi gli obiettivi siano stati raggiunti. L’anno scorso è stata una stagione bellissima, ora dobbiamo continuare a vincere”.

Sarà una stagione molto lunga, avremo ancora momenti belli e altri meno felici, ma vedendo il livello della squadra, con i giocatori che abbiamo, siamo obbligati a fare ancora grandi cose”.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.