Siano i tifosi a comprare i giocatori!

Per finanziare la campagna acquisti dell’Amburgo, l’azionista del club Klaus-Michael Kühne ha chiesto ai tifosi di fare delle donazioni, nonostante sia uno degli uomini più ricchi al mondo

0 condivisioni 0 commenti

Share

La Bundesliga parte il 14 agosto in esclusiva su Fox Sports

Ogni sabato alle 15.30 Diretta Gol Bundesliga

La prima partita sarà proprio Bayern Monaco-Amburgo

Come in ogni parte del mondo, anche in Germania il tifoso medio spende il proprio denaro per acquistare biglietti, sciarpe, souvenir più o meno ufficiali fuori dallo stadio e il classico menù tedesco da partita: birra più hotdog, detto Wurst und Bier, in termini ’tecnici’. Ma se adesso i tifosi potessero anche comprare i giocatori? L'idea è venuta a Klaus-Michael Kühne, imprenditore miliardario nato ad Amburgo nonché uno dei maggiori azionisti della squadra più antica della Bundesliga e mai retrocessa, ma che da un paio d'anni a questa parte si trova a lottare per la salvezza.

Secondo Kühne servono investimenti per intervenire sul mercato e rafforzare la squadra in vista della prossima stagione. "Mi voglio rivolgere a tutti i tifosi, anche la somma più piccola sarebbe ben accetta, ma qui nessuno mette mani al portafogli. Bisogna che la società faccia di più per mobilitare ed esortare i tifosi affinché investano nel club".

Non sarebbe la prima volta in assoluto: lo hanno fatto quelli dello Swansea circa 10 anni fa quando, rispondendo a un appello del club che rischiava il fallimento, hanno fatto cassa comune per comprare almeno dei giocatori in prestito. Missione compiuta: insieme raccolsero oltre 20.000 sterline. Abbastanza per salvare lo Swansea, che adesso è una realtà più che affermata in Premier League.

Qui però non si rischia il fallimento, ma soprattutto, chi parla è il 103° uomo più ricco del mondo secondo Forbes: "Senza soldi non arriveranno nuovi acquisti e saremo di nuovo costretti a lottare per non  retrocedere".  Più una richiesta che una possibilità, quella del del miliardario tedesco. Atteggiamento che ha fatto storcere il naso a molti in città, visto che il signor Kühne, con un patrimonio stimato di oltre 11 miliardi di dollari, si potrebbe ipoteticamente comprare l’Amburgo SV di tasca propria almeno 60 volte.

di Teo Zanchetta

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.