IAAF Diamond League: duello stellare nel salto in alto

Diego Sampaolo ci presenta le gare dei Bislett Games di Oslo

0 condivisioni 0 commenti

Share

  • Spettacolo assicurato sulla pedana del salto in alto maschile con Barshim, Bondarenko, Zhang Guowei. In gara anche l’azzurro Marco Fassinotti
  • Duello Ahouré- Campbell Brown sui 100 femminili
  • Torna il giavellotto femminile

Oslo ospiterà la seconda sfida stagionale tra i due grandi interpreti del salto in alto del 2014 Mutaz Barshim e Bohdan Bondarenko. Il Direttore dei Bislett Games di Oslo Steinar Hoen, ex campione europeo di salto in alto a Helsinki 1994 e atleta dal primato personale di 2.36, ha allestito la più grande gara di salto in alto della storia del meeting norvegese.

Barshim ha vinto i primi due meeting della Diamond League 2015 a Shanghai e a Eugene. Nella tappa cinese si è imposto con 2.38 battendo Bondarenko che in quell’occasione ha superato 2.32. Nel meeting della città dell’Oregon Barshim ha dovuto superare la quota di 2.41 per battere il cinese Zhang Guowei che si si era portato in testa con un salto da 2.38m.

Sulla pedana del Bislett Barshim ritroverà sia Bondarenko e Zhang Guowei oltre al campione olimpico di Londra 2012 Ivan Ukhov (2.42 di personale), all’argento olimpico Erik Kynard, al bronzo olimpico canadese Derek Drouin e all’argento europeo Andiy Protsenko per un’altra sfida che si preannuncia ad alta quota. Il record del meeting di 2.37 di Javier Sotomayor potrebbe avere le ore contate.

In pedana ci sarà anche il primatista italiano Marco Fassinotti, secondo al mondo e primo in Europa durante la stagione indoor 2015 grazie al record italiano eguagliato con 2.34m a Hustopece. Il ventiseienne piemontese affronterà la sua quarta gara stagionale sperando di trovare condizioni migliori rispetto alle prime uscite stagionali all’aperto di Des Moines, Ostrava e Bedford sempre flagellate dal freddo e dalla pioggia.

In occasione della telecronaca su Fox Sports 2 HD il salto in alto sarà commentato dal vice campione europeo indoor di Praga 2015 Silvano Chesani, che offrirà agli spettatori un commento tecnico della gara come già accaduto per altre gare di salto in alto maschile della Diamond League

100 metri femminili con Ahouré e Campbell Brown

Nella sua lunga carriera la sprinter giamaicana Veronica Campbell Brown non aveva mai corso al Bislett. Quest’anno la due volte campionessa olimpica dei 200 metri farà il suo debutto in questo impianto.

Campbell Brown che vanta una collezione impressionante di medaglie mondiali in tutte le categorie (allievi, juniores e seniores), affronterà l’ivoriana Murielle Ahouré, che ha già vinto al Bislett sui 200 metri. La prima sprinter africana della storia capace di vincere una medaglia ai Mondiali in occasione del doppio argento sui 100 e 200 metri a Mosca 2013, ha corso recentemente il suo record personale con 10”81 a Eugene dove ha mancato la vittoria per pochi millesimi di secondo.

Nei 200 metri maschili si giocheranno il successo il sudafricano Anaso Jobodwana, secondo a Eugene con 20”04 e Christophe Lemaitre, campione europeo dei 100 e dei 200 metri a Barcellona 2010 e argento sulle due distanze a Zurigo 2014

Torna il giavellotto femminile

Torna al Bislett Stadium dopo 13 anni di assenza il giavellotto femminile dopo tante edizioni dedicate alla gara maschile. Il Bislett ha regalato tante pagine memorabili di questa disciplina come il record del mondo battuto dalla norvegese Trine Hattestad con la misura di 69.48m nel 2000. Il sempre competente e appassionato pubblico norvegese segue con grande partecipazione le gare di giavellotto. Si rinnova il duello tra la campionessa del mondo Christina Obergfoll, la vincitrice delle ultime due Olimpiadi Barbora Spotakova e la campionessa mondiale di Daegu 2011 Mariya Abakumova. Tutte le tre campionesse sono diventate mamme negli ultimi due anni. Obergfoll, che ha vinto il primo oro mondiale della sua carriera dopo gli argenti di Helsinki 2005 e Osaka 2007 e le due medaglie olimpiche (bronzo a Pechino e argento a Londra), è tornata a vincere in Diamond League a Eugene  con la misura di 63.07m.

La primatista del mondo Spotakova ha vinto l’ultima Diamond League 2014 nella stagione del rientro dopo la nascita del figlio Janek. Ad inizio stagione ha incontrato delle difficoltà ma è apparsa in crescita nell’ultima gara a Praga dove ha vinto con la misura di 63.45.

Abakumova, mamma di due gemelli, ha vinto tre medaglie ai Mondiali (oro a Daegu 2011 e bronzi a Berlino 2009 e Mosca 2013) e vanta quattro lanci oltre il magico muro 70 metri.

Il cast vedrà al via anche la medaglia di bronzo dei Mondiali di Daegu Sunette Viljoen del Sudafrica

Ibarguen contro Koneva nel triplo femminile:

Si rinnova il duello del triplo femminile tra la colombiana Catherine Ibarguen e la russa Yekaterina Koneva. A Eugene le due tripliste hanno dato vita ad un duello straordinario nel quale entrambe hanno superato la barriera magica dei 15 metri. Koneva ha realizzato il suo record personale portandosi in testa con 15.04 ma non è bastato per battere la colombiana che ha superato la barriera dei 15 metri con 15.18m (con vento superiore ai +2.1 m/s) che le ha permesso di incrementare la striscia vincente a 24 gare.

Stowers cerca il riscatto nei 100 ostacoli

Jasmin Stowers si è meritata il titolo di rivelazione stagionale sui 100 ostacoli femminili dopo l’inizio scintillante nel quale ha vinto la prima tappa della Diamond League a Doha in 12”35, settimo tempo mondiale di sempre; tuttavia nelle due tappe successive dela Diamond League non ha raccolto punti perché a Roma si è scontrata contro un ostacolo mentre a Oslo è stata squalificata per falsa partenza. La statuninitense, studentessa modello in scienze dell’alimentazione all’Università di Louisiana State dove si è laureata a pieni voti, proverà a riscattarsi contro la campionessa del mondo di Mosca Brianna Rollins, seconda a Birmingham, la campionessa europea Tiffany Porter e l’altra forte statunitense Queen Harrison, quinta ai Mondiali di Mosca 2013

Nei 400 ostacoli femminili la giamaicana Kaliese Spencer inseguirà il terzo successo stagionale dopo Shanghai e Birmingham che potrebbe permetterle di avvicinarsi alla quinta vittoria su sei edizioni della Diamond League  La giamaicana non avrà però vita facile contro Kemi Adekoya, ex nigeriana in forza al Barhein che vanta il miglior tempo mondiale dell’anno con 54”31 realizzato ai Campiaonti asiatici di Wuhan settimana scorsa, la campionessa del mondo di Mosca 2013 Zuzana Hejnova e la campionessa europea di Zurigo 2014 Elidh Child

Salto in lungo con Rutherford e Taylor

Nel salto in lungo il campione olimpico della specialità Greg Rutherford affronterà l’oro a Cinque Cerchi del triplo Christian Taylor. Sia Rutherford che Taylor arrivano da un ottimo momento avendo vinto a Birmingham rispettivamente nel lungo con 8.35 e nel triplo con 17.40. Taylor ha annunciato di voler gareggiare nel lungo in una sorta di test in vista dei prossimi Campionati statunitensi dove doppierà lungo e triplo. In gara ci sarà anche il russo Alexander Menkov, campione del mondo a Mosca 2013 tornato a vincere quest’anno a Shanghai con 8.27m dopo un anno difficile a causa di un infortunio, Da seguire anche lo statunitense Michael Hartfield, secondo a Birmingham con 8.23m, il campione europeo indoor Michel Torneus della Svezia e il vincitore della Diamond League 2014 Godfrey Khotso Mokoena del Sudafrica

Christoph Harting nel disco

Interessante sarà seguire il  tedesco Christoph Harting, fratello minore del tre volte campione mondiale e oro olimpico del lancio del disco Robert Harting. Robert è ancora fermo per un grave infortunio al tendine d’Achille ma a tenere alto l’onore della famiglia Harting ci penserà Christoph che ha recentemente stabilito la seconda migliore prestazione mondiale dell’anno con 67.93m in occasione del meeting di lanci di Halle in Germania. Harting non avrà vita facile contro il polacco Piotr Malachowski, che ha vinto le prime due gare della Diamond League di Doha e Eugene. 


di Diego Sampaolo




Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.