"Adeus 49° Rally de Portugal!"

Jari-Matti Latvala torna a vincere dopo oltre 6 mesi

0 condivisioni 0 commenti

Share

Il Rally di Portogallo si è rivelato una gara davvero appassionante e combattuta, con un finale thrilling in cui a vincere è stato il redivivo e scatenato Jari-Matti Latvala, che non saliva sul gradino più alto del podio dallo scorso ottobre in Alsazia. Questa per il 30enne pilota della Volkswagen era praticamente l'ultima chance per rivalutarsi agli occhi di tutti e Jari-Matti lo sapeva. 

Aveva bisogno come non mai di questo successo, dopo tre gare finite a 0 punti, e l'ha ottenuto di forza con una prestazione maiuscola. Insomma, Jari-Matti c'è, è tornato, "is back". Ha guidato con la stessa classe e determinazione messe in mostra l'anno scorso sugli sterrati finlandesi nel finale sprint contro Ogier, e come allora anche stavolta ha saputo tener testa con autorità al suo grandissimo rivale transalpino. 

Ma la gara lusitana, oltre alla bellissima prestazione di Latvala, ha messo in mostra anche un grande Ogier ed una Citroen sempre più convincente. La Ds3 Wrc per la prima volta in questa stagione è riuscita a correre alla pari sulla terra con la VW Polo sin quasi a fine gara. Kris Meeke all'arrivo era davvero su di giri per il suo quarto posto finale, nonostante abbia rotto nella penultima speciale di Vieira do Minho la barra antirollio posteriore perdendo 20", dicendo così definitivamente addio al terzo gradino del podio e regalando la terza tripletta della sua storia alla Volkswagen. 

Quanto ad Ogier, poche volte lo abbiamo visto così acido contro la federazione internazionale. "Il mio rivale più pericoloso è diventata la FIA con il suo regolamento assurdo - ha sbottato alla fine della prima tappa il due volte campione del mondo -. A causa di questo nuovo regolamento devo infatti partire in testa nelle prime due tappe, e in una gara come questa sono stato fortemente penalizzato. Ed in Sardegna sarà ancora peggio". Ed obiettivamente Ogier ha ragione, perché con le regole dello scorso anno e meglio ancora con quelle di due anni fa, avrebbe perso meno secondi, patendo molti meno problemi nel gestire la sua corsa contro i suoi avversari. 

Esordio poco esaltante invece a Matosinhos della nuova Ford Fiesta Wrc, che stavolta non ha vinto neanche una speciale, con Elfyn Evans che ha accusato problemi prima elettronici e poi con una sospensione, mentre meglio è andata invece a Ott Tanak che alla fine ha chiuso quinto assoluto. "La nuova Fiesta nel complesso mi è piaciuta - ha detto il pilota éstone - nonostante qualche problema di affidabilità classico di una vettura che affronta il suo primo rally vero. Ora prepareremo a dovere la Sardegna con quattro giorni di test pregara". 

Riflettori quindi già puntati sull'appuntamento tricolore del mondiale rally in programma ad Alghero dall'11 al 14 giugno, e alla super speciale di Cagliari che andrà in onda su FOX Sports giovedì 11 giugno alle 19.30. Scopriremo allora come continuerà la grande sfida tra il redivivo Latvala ed Ogier, in una delle gare da sempre più amate dal pilota finlandese.


di Marco Giordo

Share

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.