The Swansea Way, da venerdì su Fox Sports

In 7 anni dalla quarta serie alla Premier, un club acquistato per una sterlina, 35 milioni incassati per Bony tutti spesi per migliorare le infrastrutture del club: sono 3 buoni motivi per non perdersi lo speciale

0 condivisioni 0 commenti

Share

• Lo speciale è in onda su Fox Sports venerdì alle 20.00 e domenica alle 19.30

• All’interno interviste a Garry Monk, Jonjo Shelvey e Gylfi Sigurdsson

Lo Swansea ha battuto il record di punti in Premier nella storia del club 

Era il 3 Maggio 2003, quando lo Swansea batteva 4-2 l’Hull City e si garantiva lo status di club professionista, rimanendo in quarta serie. Pochi giorni più tardi veniva salvato dal fallimento da un gruppo di cittadini che acquistarono il club per 1 pound. 12 anni dopo, lo Swansea ha centrato il proprio record di punti in Premier League, passando per essere la prima squadra gallese a vincere la Coppa di Lega (2013).

Com’è stato possibile tutto ciò?  Grazie ad un’organizzazione snella ma chiara e a scelte sempre azzeccate, frutto della strategia stessa. Prendete i manager. Dalla terza alla seconda serie furono guidati dal trentaquattrenne Roberto Martinez, oggi all’Everton. Dalla seconda alla prima, dall’allora trentasettenne Brendan Rodgers, oggi al Liverpool.

La guida attuale è Garry Monk, capitano del club in tutte e quattro le serie, un tatuaggio vivente: rappresenta la storia, l’identità e la consapevolezza di questo fantastico viaggio. Lui c’era - e ce l’ha raccontato in “The Swansea Way”, in onda su Fox Sports venerdì alle 20 e domenica alle 19.30 - quando si cambiavano in un container e si allenavano nel campo vicino alla palestra della città (fino a tre anni fa!).

Lui ha scelto di non investire immediatamente in un nuovo attaccante i 35 milioni arrivati a gennaio da Bony, ma di utilizzarli per migliorare le infrastrutture del club. Da noi, il Paese dove la parola progetto è considerata specie protetta, sembrano idee di un folle. Quella follia si chiama strategia e, pensa un po’, non fa rinchiudere, ma rinchiude: i segreti del successo.

di Emanuele Corazzi

Share

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.