Gentile tiene vivo il sogno della EA7

L'Olimpia batte il Laboral Kutxa 99-85, la speranza di entrare nelle Final 8 è ancora viva

0 condivisioni 0 commenti

Share

•EA7 Milano-Laboral Kutxa 99-85

• Alessandro gentile è stato il top scorer di Milano con 29 punti

• Milano ora deve battere di 3 l'Efes e sperare nella sconfitta del Laboral per continuare a sognare l'ingresso nelle Final 8

Come giocare la miglior partita dell’anno, segnare 60 punti nel solo secondo tempo, vedere la definitiva consacrazione del proprio capitano e uscire dal campo delusi. L’EA7 al Forum, contro il Laboral Kutxa, ha vissuto questi contrastanti sentimenti: ha vinto 99-85, ha giocato un secondo tempo al limite della perfezione ma ha solo sfiorato l’impresa di ribaltare il -19 dell’andata. Eppure l’inizio era stato inquietante: i baschi, ben più in lotta di Milano per il quarto posto, hanno preso subito in mano la partita e l’hanno tenuta sotto controllo fino a metà del secondo periodo. 

L’Olimpia, sotto di 15, si è improvvisamente scossa guidata dai suoi due uomini migliori in questa fase della stagione, Marshon Brooks e Alessandro Gentile. Brooks nel secondo tempo si è un po’ fermato, Gentile no: il terzo quarto del capitano milanese è stato da fantascienza, 13 punti all’interno di un parziale di 35-18 dei milanesi che lì hanno toccato con mano l’impresa di restituire ai baschi il -19 dell’andata. Poi nel quarto quarto un paio di giocate di Adams e Shengelia accoppiate ad una fisiologica stanchezza dei milanesi hanno spento il sogno. Non del tutto però perché una vittoria di tre punti a casa dell’Efes nella prossima settimana rimetterebbe tutto in gioco, anche se diventerebbe inutile in caso di una vittoria nelle ultime due partite dei baschi. 

La speranza resta così come la consapevolezza di avere ormai una stella assoluta del panorama, per il momento, solo europeo. 29 punti in una partita di Eurolega non si fanno per caso e nemmeno oltre 25 di media nelle ultime quattro. Questo Alessandro Gentile rappresenta benissimo il sogno playoff dell’Olimpia, ancora vivo a due giornate dalla fine della Top 16.

Di Geri De Rosa

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.