Mezzo milione di sterline per salvare il Sunderland e dire addio

Questo è il premio che riceverà Advocaat se riuscirà a evitare la retrocessione ai Black Cats

0 condivisioni 0 commenti

Share

Era successo due anni fa, è successo l'anno scorso, succede anche quest'anno: è marzo inoltrato e il Sunderland lotta per non retrocedere. Nel 2013 era arrivato Di Canio in soccorso, nel 2014 Poyet riuscì nell'impresa all'ultima giornata, adesso è il turno di Dick Advocaat.

Esonerato il manager uruguaiano dopo la clamorosa sconfitta interna con l'Aston Villa, il Sunderland ha ingaggiato fino a fine stagione l'allenatore olandese. Obiettivo: la salvezza. Premio: mezzo milione di sterline.

Tanto si porterà a casa Advocaat se riuscirà ad evitare la retrocessione. L'allenatore dei Paesi Bassi è stato scelto per la sua esperienza: a 67 anni ha guidato sette club in quattro stati diversi ed è stato CT di cinque nazionali. Un CV di spessore e un desiderio mai realizzato fino ad oggi: quello di allenare in Premier League, dove troverà i connazionali Koeman e Van Gaal. A giugno si vedrà, Paul Clement, Sam Allardyce e Steve McClaren sono i favoriti per l'incarico a lungo termine, ma prima bisogna salvarsi.

Ecco le partite del Sunderland da qui a fine stagione:

West Ham (trasferta) - 21 marzo

Newcastle (casa) - 5 aprile

Crystal Palace (casa) - 11 aprile

Stoke (trasferta) - 25 aprile

Southampton (casa) - 2 maggio

Everton (trasferta) - 9 maggio

Leicester (casa) - 16 maggio

Chelsea (trasferta) - 24 maggio

* Arsenal (trasferta) - data da decidere


di Teo Zanchetta

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.