A Miami è trionfo Prost

Il francese vince soffrendo e vola in testa al mondiale

0 condivisioni 0 commenti

Share

Diventare come papà, forse, sarà impossibile, ma la cosa certa è che Nico Prost ce la sta mettendo tutta per togliersi di dosso l’etichetta di raccomandato del motorsport.
A Miami, nella gara probabilmente più bella della stagione, il francese vince con classe, testa,  grinta e strategia.
Una gara nella gara, dopo i pit stop che regala a Nico, non più solo “il figlio di Prost”, la prima vittoria nel mondiale e il primo posto nella classifica piloti in Formula E.
Vince soffrendo fino all’ultimo Prost, incalzato da Scott Speed che chiude secondo la splendida gara d’esordio su Andretti.
Meno bene l’esordio di Liuzzi, anche se di colpe Vitantonio ne ha ben poche. 15° e 16° lui e Jarno condizionati a una monoposto ancora lontana dalle migliori.
Chiude il podio Daniel Abt, per la prima volta con i migliori, abile a gestire l’emergenza batteria nel finale; impresa non riuscita a Vergne che, dopo la pole e una prima parte di gara in testa, è costretto ancora al ritiro.
Festeggiano tutti tranne Sir Richard Brenson; il “Signor Virgin” che sarà poi costretto a premiare Speed sul podio, si deve accontentare dell’ottavo posto di Sam Bird, ora terzo nella classifica piloti.
Prost in testa quindi con 67 punti, Di Grassi –  nono, complice un problema a 5 giri dal termine – si porta a 60 mentre Bird limita i danni finendo a 52 punti.
Ora 20 giorni di attesa e si torna in pista: appuntamento a Long Beach il prossimo 4 aprile.

di Roberto Marchesi

Share

Commenta

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.