Invasione al Villa Park, una macchia nel mondo dell'FA Cup

Invasione di campo dei tifosi dell'Aston Villa, giocatori aggrediti. Pulis: "E' vergognoso"

0 condivisioni 0 commenti

Share

•Aston Villa-West Brom 2-0

• Aston Villa prima semifinalista di FA Cup

• Al termine della partita i tifosi hanno invaso il campo

Il timore del passato, una macchia gigante in un mondo solitamente esemplare.

Quarti di finale di FA Cup, derby delle West Midlands.

Manca poco alla fine, i Villans hanno appena segnato il 2-0 sul West Brom. I tifosi, in estasi, invadono il campo. L'arbitro Anthony Taylor è costretto a fermare la partita, gli ultimi minuti si giocano con i tifosi a bordo campo, pronti a invadere di nuovo. Triplice fischio, chi può scappa, come il guardalinee, gli altri vengono sommersi dalla marea di gente.

Alcuni giocatori del West brom vengono aggrediti, Callum McManaman, viene colpito alla nuca, nel post partita Fabian Delph, capitano dei VIllans, racconta addirittura di esser stato morso. L’Aston Villa lì per lì non capisce la gravità della cosa: fa partire dagli altoparlanti dello stadio la canzone "Que serà serà", colonna sonora sorda per una serata punk. Su Twitter, l'account ufficiale della società pubblica un video dei festeggiamenti in campo, poi sostituito da un comunicato di scuse, verso FA e West Brom, e condanna del comportamento dei propri tifosi. A fine partita il manager avversario Tony Pulis critica fortemente l'Aston Villa

Le semifinali di FA Cup non sembrano essere a rischio. Arriverà però di certo una multa pesante e la chiusura dello stadio. Una squalifica per ri-qualificarsi immediatamente.


Di Davide Bernardi

Share

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.