La storia del Bradford tra tristezza e speranza

Un unico trofeo in bacheca, l'FA Cup del 1911, una tragedia che ne ha segnato la storia e un'occasione, contro il Reading, per riscriverla

0 condivisioni 0 commenti

Share

• Il Bradford ha vinto un unico trofeo nella sua storia, la FA Cup del 1911

• Quest’anno si è qualificato per i quarti di FA Cup

• Sabato alle 13.45, in diretta su Fox Sports, sfiderà il Reading

 

Il Bradford City sono 112 anni di storia, un unico trofeo e la tragedia a marchiare la gioia. Il trofeo è la FA Cup, vinta nel 1911 al replay sul Newcastle con un gol del capitano Jimmy Spears, poi caduto sul fronte franco-belga nella prima guerra mondiale: alla medaglia per il trionfo avrebbe aggiunto quella postuma al valor militare. Terribile, nel maggio dell’85, l’incendio che distrusse lo stadio in legno vittoriano del Valley Parade, nel giorno della partita con il Lincoln City che salutava la promozione in seconda serie.

Le vittime furono 56, e ancora una volta le lacrime bagnarono la felicità. Duri, però, quelli di Bradford, e non a caso da quelli parti, West Yorkshire, sono piuttosto bravi anche nel rugby. Il Valley Parade fu ricostruito in 19 mesi e nel ’99 i Bantams, i galletti, tornarono in massima serie dopo 77 anni, conquistando la salvezza con un gol di Dave Wetherall addirittura contro il grande Liverpool.

Il resto sono belle vicende a metà tra il racconto del pub e la favola di Cenerentola. Alle prime appartiene Dave Windass, con relativo talento ma molta birra in un corpo non proprio da atleta, 75 gol indimenticabile per ogni tifoso dei Bantams. All’angolo fiabe le recenti avventure nelle coppe, con l’approdo a Wembley per la finale di Coppa di Lega 2013, e pazienza se poi si perse con lo Swansea 5-0. Quest’anno il clamoroso successo a Stamford Bridge sul Chelsea, per una di quelle storie che solo la FA Cup sa scrivere. E che ci garantiscono che il Bradford, dalla terza serie, potrebbe di nuovo arrampicarsi sulle torri di Wembley.  

di Nicola Roggero

Share

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.