West Ham-Crystal Palace: più che un derby, è una finale per Alan Pardew

Alan Pardew, manager del Crystal Palace da inizio 2015 dopo aver lasciato il Newcastle: dal 2003 al 2006 ha guidato gli Hammers

0 condivisioni 0 commenti 0 stelle

Share

Per uno che è nato a Wimbledon, sobborgo di Londra, affrontare un London Derby non è certo una novità. Ma West Ham-Crystal Palace (diretta sabato ore 13.45 Fox Sports), per Alan Pardew non è solo uno dei trenta derby londinesi di questa Premier League.

Nel 2003 dopo essersi lasciato male con il Reading (tutto normale per uno dei manager più polemici d'Inghilterra), è andato ad allenare proprio gli Hammers. A Boleyn Ground ha conquistato una promozione in Premier e ha sfiorato una FA Cup, perdendo contro il Liverpool ai rigori. Finale che rappresenta ancora oggi il punto più alto della storia recente del West Ham. Finale che avrebbe anche vinto, se non fosse stato per Harewood che, infortunato e senza cambi, è stato costretto a rimanere in campo mangiandosi un gol clamoroso a 2 minuti dalla fine dei supplementari.

Due righe nel suo corriculum evidenziano lo spessore tecnico di Pardew. Markus Liebher, proprietario e fautore primario del successo del Southampton di oggi, scelse lui per ricostruire quando nel 2009 acquistò il club a un passo dal fallimento. E’ stato l'unico allenatore nella storia del Newcastle a vincere il premio di manager of the season nel 2012. Ma non ha mai avuto un bel rapporto con tifosi: a ottobre, con la squadra ultimissima in classifica, hanno organizzato una vera e propria campagna per cacciarlo.

Lui, orgoglioso e presuntuoso, ne ha vinte 6 di fila, ed eletto manager del mese di novembre, se n'è andato a testa alta per salvare il Crystal Palace: fin qui 6 vinte, 1 pari 3 sconfitte, 2 però con Arsenal e Liverpool. Ma al Palace Pardew era già un 'local hero' per aver portato gli Eagles in finale di FA Cup nel 90 con un gol decisivo contro i Reds, finale poi persa (anche stavolta).

I suoi colori preferiti? Blu e rosso, quelli del Palace. Due sfumature più marcate e più attuali del suo passato azzurro e bordeaux: i colori del West Ham. Più che un derby di Londra, una finale, per Alan Pardew: ma stavolta si può anche pareggiare.

di Teo Zanchetta

Share

Vota

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.