Il punto sull'Athletic Bilbao

Ecco come sta la squadra di Valverde, che sfiderà il Torino in Europa League

0 condivisioni 0 commenti

Share

3 partite in 8 giorni. Copa del Rey mercoledi scorso, campionato sabato e ora Europa League. Un vero e proprio tour de force per l’Athletic Bilbao,  ma soprattutto un’ ottima notizia per il Torino. La fatica può essere alleata della squadra di Ventura. Il concetto di turn over per  Valverde infatti è praticamente inesistente: finché reggono, si va avanti con i fedelissimi, poi (forse ) tocca agli altri..4-2-3-1 schemi fissi, tenacia ed estrema praticità. Questa in sintesi la filosofia del Txingurri (la formica).

La stella è sicuramente Muniain: i suoi numeri non sono straordinari (sin qui un solo gol ad Agosto con il Levante) ma la tecnica nello stretto e il dribbling in velocità sono da predestinato. Ha 22 anni, lo chiamano il Messi basco ma con la Pulga ha solo qualche somiglianza in alcune movenze. Iker è più ala, Leo più accentratore di gioco.

L’uomo del momento però è lui, Ariz Aduriz, attaccante centrale; nonostante i 34 anni ancora punto di riferimento assoluto per la squadra: 5 gol nelle ultime quattro partite, in totale 8 reti in campionato.

Il punto debole è intuibile: i due centrali, Laporte ed Exceita(o Gurpegi) sono forti fisicamente, qualche volta distratti e se puntati in velocità possono andare in difficoltà. Occhio però soprattutto alle palle inattive e gli inserimenti di San José: l’Athletic è la squadra dopo l’Atletico Madrid, che sfrutta meglio le opportunità da palla ferma, una delle poche note positive conservate dalla scorsa stagione. 

di Gabriele Giustiniani

Share

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.